Cronaca

Picchia la moglie, operaio di 48 anni finisce alla sbarra per lesioni personali

A causa della gelosia, l’uomo aveva preso a pugni la donna causandole escoriazioni ed ecchimosi

La vicenda che ha fatto finire sotto processo un uomo, residente a Sabaudia, risale al marzo del 2013, quando l'imputato, che aveva sposato una donna di Alatri molto più giovane di lui, durante una lite per gelosia, l’aveva presa a pugni causandole escoriazioni ed ecchimosi che l'avevano fatta finire in ospedale. I medici del pronto soccorso avevano stilato una prognosi di quattro giorni.

L'aggressione

L’aggressione fisica si era consumata tra le mura domestiche della loro abitazione di Sabaudia. Precedentemente i due coniugi, che avevano avuto tre figli, avevano vissuto a lungo a Giuliano di Roma, ma poi la coppia si era trasferita nella città pontina. Le cose tra i due però andavano sempre peggio. Ma l'ultima discussione era culminata nell'aggressione fisica che aveva fatto temere il peggio.

La denuncia

A seguito di quel terribile episodio la donna aveva presentato una denuncia nei confronti del marito presso la caserma dei carabinieri. Le indagini avviate in tal senso hanno portato l'uomo sotto processo.  Il 12 dicembre prossimo l’operaio dovrà comparire davanti al giudice di pace del tribunale di Latina per competenza. L’imputato sarà difeso dall’avvocato Luca Solli del foro di Frosinone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie, operaio di 48 anni finisce alla sbarra per lesioni personali

FrosinoneToday è in caricamento