Ora solare, lancette indietro di un'ora domenica 29 ottobre

Si passa dall'ora legale all'ora solare. Si potrà dormire un'ora in più ma le giornate saranno più corte e con meno luce

Mancano pochi giorni al cambio dell'ora: dall'ora legale infatti si tornerà a quella solare. Domenica  29 ottobre le lancette dovranno essere spostate indietro di un'ora (dalle 3 alle 2 di notte). 

Smartphone, computer ed apparecchiature elettroniche connesse alla rete verranno aggiornate automaticamente. Si dormirà un'ora in più ma si avrà anche uno svantaggio: il buio arriverà prima.

Perchè cambia l'ora? Il cambio dell'ora è stato deciso a tavolino dalle istituzioni per consentire, in primavera,  un maggiore risparmio di energia elettrica tramite l'ottimizzazione nell'utilizzo della luce solare. Portando le lancette avanti ci svegliamo tutti un’ora prima ed in questo modo si sfrutta maggiormente la luce naturale del mattino e si guadagna un’ora di luce per la sera, accendendo le luci più tardi. Quando le giornate si accorciano, in autunno, si torna all’ora solare. 

Il prossimo cambio dell'ora, da solare a legale, avverrà nel marzo del 2018, nell'ultimo fine settimana del mese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento