Ospedale Spaziani, la testimonianza di una famiglia: “Grazie alla dottoressa Katia Casinelli”

Non solo malasanità. La responsabile del Uoc Malattie Infettive dell’ospedale di Frosinone un grande esempio di grande professionalità ed umanità

Si parla spesso di malasanità, di problemi legati alla carenza di medici, di personale e dei posti letto. Carenza in fatto di numeri ma non per la passione, l’impegno e lo spirito di sacrificio profuso nel loro lavoro. E la testimonianza che abbiamo raccolto va in questa direzione riconoscendo il giusto merito a chi in un momento tanto di difficile ha saputo accompagnare con un sorriso le cure offerte ai pazienti.

Il ringraziamento, rivolto alla dottoressa Katia Casinelli, responsabile del Uoc Malattie Infettive dell’ospedale 'Fabrizio Spaziani' di Frosinone, parte dalla famiglia di un paziente ricoverato nel mese di ottobre in quel reparto del nosocomio frusinate. Sfortunatamente l’uomo è venuto a mancare nel mese di novembre, non per cause legate alla patologia per cui era in cura presso l’ospedale Spaziani, ma dopo il trasferimento in un’altra struttura sanitaria per la riabilitazione. E colpisce ancor di più che nonostante la recente scomparsa la famiglia del paziente abbia voluto esprimere la propria gratitudine nei confronti della dottoressa Casinelli e del personale infermieristico che per quasi un mese sono stati un punto di riferimento e di sostegno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Professionalità ed umanità

“Vogliamo ringraziare la dottoressa Katia Casinelli - ha raccontato la figlia del paziente con voce rotta dall'emozione – In quei giorni difficili trascorsi in ospedale abbiamo avuto prova che per lei il paziente non era un semplice numero di letto, ma una persona con cui creare un rapporto simbiotico e questo non solo nei confronti di mio padre. La dottoressa Casinelli ha avuto sempre un sorriso per tutti, lei come tutto il personale infermieristico e medico con cui siamo stati a contatto. Non solo hanno manifestato una grande professionalità, ma a questa hanno associato quell’umanità che non sempre è facile riscontrare. A ciò vogliamo aggiungere che l'intero reparto funziona in modo efficiente in ogni dettaglio, dall'immediato intervento non appena si suona il campanello alla minuziosa igiene delle stanze ed alla collaborazione tra medici ed infermieri. Nulla viene tralasciato e ciò viene percepito dal paziente che si sente come se fosse a casa. Quindi a loro va il nostro grazie“.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Ceccano, speciale elezioni: Caligiore in vantaggio, Corsi e Piroli confidano nel ballottaggio

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento