Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Palestrina, ruba dei pezzi di un'auto da un'autodemolizione e poi minaccia i proprietari

 Nel pomeriggio di ieri personale del Nucleo Operativo e Radiomobile Carabinieri di Palestrina ha tratto in arresto un quarantaduenne marocchino, già noto alle Forze dell’Ordine, per tentata estorsione aggravata. L’uomo, dopo aver perpetrato il...

Nel pomeriggio di ieri personale del Nucleo Operativo e Radiomobile Carabinieri di Palestrina ha tratto in arresto un quarantaduenne marocchino, già noto alle Forze dell'Ordine, per tentata estorsione aggravata. L'uomo, dopo aver perpetrato il furto di decine di pezzi di ricambio presso un'autodemolizione di Montecompatri, è stato scoperto dagli stessi

proprietari che, insospettiti da un precedente sopralluogo del marocchino

che aveva finto un interessamento per l'acquisto della merce poi asportata. I malcapitati dopo averlo rintracciato in un'autofficina dove lavora il cittadino magrebino, gli hanno intimato di restituire il bottino, ma l'uomo, per nulla intimidito per essere stato scoperto dai proprietari, ha tentato di imporre alle vittime il silenzio sotto minaccia, prospettando severe ritorsioni contro l'intero nucleo familiare. La donna seppur spaventata dalle intimidazioni ha contattato il 112, nonostante la stravagante offerta del magrebino che, oltre alle minacce offriva alla donna 200 euro, non per riparare il danno, ma per comprarne il silenzio. Grazie al coraggio della donna e all'intervento immediato dei militari, il marocchino è stato assicurato alla giustizia. I Carabinieri, durante ulteriori accertamenti, riuscivano a rinvenire e restituire parte della refurtiva. L'arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Roma Rebibbia a disposizione dell'Autorità Giudiziaria di Tivoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palestrina, ruba dei pezzi di un'auto da un'autodemolizione e poi minaccia i proprietari

FrosinoneToday è in caricamento