menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palestrina, spacciava ai giardini. Arrestato 18enne con oltre 100 gr di droga in casa

La stazione Carabinieri di Palestrina, nella trascorsa serata, nell’ambito dei servizi tesi alla prevenzione e repressione dei reati contro gli stupefacenti ha tratto in arresto un ragazzo italiano, palestrinese, classe ’97 per detenzione i fini...

La stazione Carabinieri di Palestrina, nella trascorsa serata, nell'ambito dei servizi tesi alla prevenzione e repressione dei reati contro gli stupefacenti ha tratto in arresto un ragazzo italiano, palestrinese, classe '97 per detenzione i fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e marijuana.

I militari che da tempo avevano liberato la piazza, in pieno centro storico, arrestando una banda di albanesi prima e di italiani poi, avevano avuto notizia che il ragazzo in questione, tra l'altro giovanissimo aveva messo su una fiorente vendita illegale di sostanze stupefacenti.

Già nei giorni precedenti i militari si erano appostati per scrutare i movimenti del ragazzo.

L'altra sera poi i carabinieri operanti decidevano di entrare in azione proprio quando il giovane pusher cedeva, dietro compenso, una dose ad un suo coetaneo che nel frattempo la passava alla propria fidanzata che per nasconderla al meglio la metteva all'interno del proprio reggiseno. Essendo quel parco Matteotti, in viale della vittoria, ritrovo abituale di ragazzi e ragazze i carabinieri notavano pure che l'arrestato prelevando altro materiale nei pressi di un albero lì posto, cedeva altre dosi a giovani palestrinesi.

L'intervento dei carabinieri consentiva di bloccare il pusher, l'assuntore e la sua fidanzata Sulla persona, in seguito a perquisizione personale, si rinvenivano 15 dosi di marijuana e 4 di cocaina già confezionate e pronte per essere spacciate nonché la cifra di 90 euro in tagli da 5 e 10 euro.

In seguito alla perquisizione domiciliare si rinvenivano 100 grammi di marijuana e 20 di cocaina.

Al termine delle operazioni il giovane ragazzo veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio, l'assuntore veniva denunciato per favoreggiamento in quanto passava la dose appena acquistata alla propria fidanzata, e la donna veniva segnalata al prefetto quale assuntrice.

Arrestato espletate formalità di rito è stato messo a disposizione della competente Autorità Giudiziaria in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento