menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La selva alberi a terra 2

La selva alberi a terra 2

Paliano, addio al Mercato Naturale. Il vento fa cadere le piante sulle casette di legno. Molti i danni nella Selva

Non solo i cinghiali nella produzione biologica della selva di Paliano, che hanno sterminato tutto, adesso ci mancava anche il forte vento arrivato con il temporale del pomeriggio di sabato 8 agosto,

Non solo i cinghiali nella produzione biologica della selva di Paliano, che hanno sterminato tutto, adesso ci mancava anche il forte vento arrivato con il temporale del pomeriggio di sabato 8 agosto,

che si è abbattuto sul piazzale dove normalmente si svolgeva il mercato Naturale mensile creando parecchi danni all'interno della proprietà di Manuela Nicoli.

D'altronde, le piante che ormai sono di alto fusto, sono vecchie e non sono mai state potate, al primo colpo di vento di una certa consistenza cadono come pere creando danni su quanto trovano. Se a questo aggiungiamo i vincoli del monumento naturale, perché per piantare o potare una pianta c'è bisogno dell'autorizzazione regionale. Il vento se ne è fregato di tutte queste autorizzazione regionali ed ha abbattuto tutto quello che ormai era fradicio e che creava pericolo.

Insomma, una Selva piena di pericoli e senza guardiani il sabato e la domenica, sempre più in balia del vento che stermina le piante, ormai vecchie e che hanno bisogno di essere curate, però senza vincoli. Ecco perché occorre restringere il perimetro del Monumento Naturale che sta impedendo lo sviluppo di quel comprensorio. Perché la protezione in modo assoluto del posto è una protezione che non serve a nulla, serve solo a creare pastoie burocratiche che non servono allo sviluppo del posto che invece va rigenerato. Speriamo che il nuovo delegato comunale al Monumento Naturale Dott. Ugo Germano, che non è più assessore, possa rendersi conto dei danni che sta provocando la burocrazia e possa finalmente chiedere il restringimento del perimetro del Monumento naturale.

Se dalla parte della ex Tana) la situazione è questa di sicuro non è andata meglio all'interno dell'ex parco uccelli. Come potete vedere dalle foto che ci sono state inviate da un nostro lettore moltissimi sono gli alberi caduti anche qui. Molti i disagi e via d'accesso al Parco ostruite con qualche turista che questa mattina si è lamentato di questo fatto.

G.Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento