Paliano, il dott. Pede si racconta: 70 anni di storia e politica locale

Nell'ultimo episiodio di Racconti Palianesi attraverso le parole dell'illustre medico palianese si ripercorrono gli episodi salienti dal dopo guerra ad oggi

Il Dott. Augusto Pede è stato un protagonista assoluto della vita palianese. Un uomo al servizio di tutti sotto il profilo umano e professionale. Tutto cominciò agli inizi degli anni cinquanta, quando il Dott. Pede si trasferì dalle nostre parti, prima come medico dei consultori delle città di Piglio, Acuto, Sgurgola, Alatri, Fiuggi, Paliano, poi come direttore sanitario del carcere locale e medico condotto.

La storia

E proprio negli anni ’50 il nostro protagonista avviò anche la sua attività politica nelle file della DC, che in quegli anni a Paliano era un partito fortemente minoritario. Rifiutando alcune proposte dell’allora PCI locale, che lo voleva tra le sue fila, Pede fu coerente con il suo ideale, preferendo svolgere per molto tempo il ruolo di oppositore in consiglio comunale, piuttosto che essere eletto nella maggioranza.  Negli anni duemila, in seguito alla mutata situazione politica in Italia, gli fu affidato il primo incarico istituzionale di giunta, quello di vicesindaco nell’amministrazione Giordani.

L'intervista

In questa lunga intervista, che non è possibile riassumere in poche righe, il dottore ripercorre in maniera commossa le tante istantanee della sua vita e fa un ritratto della Paliano di allora, della vita politica di quegli anni, degli amici, dei suoi avversari politici, di curiosi aneddoti popolari, concludendo con una panoramica della scena della politica recente e attuale. Un ricordo speciale, nella sua mente, è riservato agli amici più cari: Alari Euro, Maggi Federico, Loffredi Ermete. La sua narrazione si sviluppa avviene sempre sotto il profilo del ricordo toccante e personale, in un racconto intenso, che si fa testimonianza vivida della storia del nostro costume. L’intervista è accompagnata, come sempre fa Racconti Palianesi, da documenti inediti, perché, oltre a coinvolgere in maniera diretta le persone di Paliano in quello che fa, per non essere autoreferenziale, Racconti Palianesi propone, quando è possibile, anche materiale inedito, al fine di non produrre cose già viste. Per esempio durante la puntata vedremo alcune lettere scritte da Andreotti di suo pugno.

I partigiani a Paliano

Nella seconda parte di intervista, pur ricchissima di argomenti, invece il Dott. Pede si sofferma sul ruolo svolto dai partigiani a Paliano durante l’occupazione, ma anche dopo, lasciando spazio a profonde riflessioni in chiaroscuro. Si parlerà infine di tanti argomenti che, da sempre, sono al centro delle riflessioni di molti cittadini. Vi invitiamo quindi a seguire questo nuovo episodio di Racconti Palianesi con la dovuta calma e attenzione. Buona visione a tutti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento