Cronaca

Paliano, dall’autopsia la verità sulla morte di Fanel Ragea

L’uomo, 48enne di origini rumene, è stato ritrovato privo di vita in un pozzo in una zona di campagna

Con il passare delle ore si cerca di fare chiarezza sulla morte di Fanel Ragea, il 48enne trovato morto in un pozzo a Paliano in una zona impervia nella frazione delle Mole. Sicuramente dall’autopsia sulla salma che verrà effettuata nella giornata di oggi si avranno maggiori informazioni.

Il sequestro della salma

La salma era stata posta sotto sequestro dal PM Barbara Trotta della procura della repubblica di Frosinone, subito dopo il ritrovamento del corpo da parte dei carabinieri della locale stazione agli ordini del Maresciallo Damiano Belloni. In città l’uomo non era molto conosciuto in quanto faceva una vita abbastanza riservata e viveva da solo.

Lo sconforto della srorella

La sorella ogni tanto lo andava a trovare oppure lo chiamava al telefono. Martedì scorso dopo l’ennesima telefonata senza risposta ha deciso di avvisare i carabinieri che verso le 21 e 30 insieme ai vigili del fuoco ed ai colleghi del soccorso fluviale lo hanno individuato all’interno di questo pozzo e lo hanno riportato in superficie.

Le immagini del luogo del ritrovamento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, dall’autopsia la verità sulla morte di Fanel Ragea

FrosinoneToday è in caricamento