rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paliano, con una ventina di partecipanti é partito nella fattoria Celletti il primo corso di Agrichef

E’ partito, presso l’agriturismo Fattoria Celletti di Paliano  il corso di agrichef promosso dalla Camera di Commercio di Frosinone, Aspin e Coltivatori Diretti Impresa e associazione Terranostra tenuto dal cuoco veronese Gian Marco Girelli.

E’ partito, presso l’agriturismo Fattoria Celletti di Paliano il corso di agrichef promosso dalla Camera di Commercio di Frosinone, Aspin e Coltivatori Diretti Impresa e associazione Terranostra tenuto dal cuoco veronese Gian Marco Girelli.



L’antipasto, un uovo pastellato con pangrattato e un primo mantecato o meglio le fettuccine viste con occhi diversi, ma che i nostri chef degli agriturismi, una ventina sui 90 agriturismi ciociari, hanno avuto modo di apprezzare e soprattutto degustare, perché poi saranno gli stessi chef a riproporre in versioni proprie.

Dopo i saluti di Cristina Scappaticci che ha presentato il cuoco Girelli e quelli di Genesio Rocca (presidente Aspin) che ha presentato il progetto, i saluti di Pietro Celletti titolare della fattoria che li ha ospitati. Si è partiti con il corso tenuto dal cuoco Gianmarco Girelli alla sua prima esperienza di insegnamento, ma ha mostrato tutta la sua professionalità nell’arte della cucina coinvolgendo tutti i presenti (tutte donne tranne due cuoci) al singolare corso per formare i primi Agrichef d’Italia e del Lazio in particolare nella provincia di Frosinone.

Spesso contrapposti ai loro più famosi colleghi dei ristoranti stellati, gli agrichef rappresentano una rivoluzione sia nella cucina che per i territori che rappresentano. Debbono, infatti, saper coniugare arte culinaria e conoscenza dei prodotti del territorio, valorizzando e innovando i piatti della tradizione attraverso l’utilizzo di prodotti di stagione e a km 0.

Altro corso ed altra esperienza gli agrichef ciociari potranno perfezionare la loro cucina il 3-4 aprile presso l’Agriturismo La Staccionata di Arpino con lo chef Silvia Cappellazzo.

Questi gli aspetti cui il corso ha prestato particolare attenzione tecnologie e tecniche di cottura, ottimizzazione e organizzazione dei tempi di preparazione, tecniche di conservazione, presentazione del piatto e del menù, valorizzazione del prodotto utilizzato, mise en place, abbinamento cibo-vino e cibo-bicchiere. Il corso prevede una quota d’iscrizione ed è aperto alle aziende agrituristiche della provincia di Frosinone e a tutti coloro che sono interessati.

Video popolari

Paliano, con una ventina di partecipanti é partito nella fattoria Celletti il primo corso di Agrichef

FrosinoneToday è in caricamento