Cronaca Paliano

Paliano, il vicesindaco Cenciarelli e l’Ass. Fantauzzi rassegnano le dimissioni. Le dichiarazioni

Politica in fermento a Paliano in vista dell’avvicinarsi delle prossime elezioni amministrative di fine maggio. E’ di queste ore la notizia che il vice sindaco Tommaso Cenciarelli con delega ai lavori pubblichi ed alla pro

Politica in fermento a Paliano in vista dell'avvicinarsi delle prossime elezioni amministrative di fine maggio. E' di queste ore la notizia che il vice sindaco Tommaso Cenciarelli con delega ai lavori pubblichi ed alla protezione civile e l'assessore alla sanità ed all'ambiente Adriano Fantauzzi hanno rassegnato le loro irrevocabili dimissioni con noto scritta protocollata con numero 3271 e 3272 del 17 marzo. Una decisione che in paese era stata anticipata in un certo qual modo dai rumors della piazza che parlano anche della nascita di una futura nuova lista (la quarta) con a capo proprio i due fuoriusciti della lista Civica capeggiata dal sindaco Maurizio Sturvi.

Nella prossime ore vi daremo maggiori dettagli su questa decisione.

Di seguito le dichiarazioni dei diretti interessati.

Il Vice Sindaco di Paliano, Tommaso Cenciarelli, e l'Assessore Adriano Fantauzzi, hanno rassegnato formalmente le proprie dimissioni al Primo Cittadino.

<<Secondo coscienza compio questa scelta di distinguo dall'attuale vicenda amministrativa - ha espresso con convinzione l'ormai ex vice Sindaco e Assessore, Tommaso Cenciarelli, in carica da più di quattro anni - credo che non sarebbe giusto continuare ad occupare una postazione di visibilità, non condividendo più il percorso che la stessa maggioranza sta portando avanti>>.

Tante sono le motivazioni che hanno supportato questa scelta "sofferta", ma "prima tra tutte - spiega Cenciarelli nella nota protocollata nella mattinata di oggi - la convinzione di essere assolutamente inadeguato rispetto ad un modo di "fare politica" che negli ultimi periodi non condivido, non comprendo. L'entusiasmo che mi ha portato ad accettare il delicato compito conferitomi, non voglio si perda nell'insoddisfazione, nell'impossibilità di fare, di agire davvero per il bene comune. Ho sempre lavorato per sostenere al massimo l'attuale vicenda amministrativa; ho messo a disposizione dell'intera comunità la mia caparbietà, la mia ostinazione nel raggiungere gli obiettivi condivisi, il mio tempo, la mia professionalità, il mio saper fare squadra. Ho provato, con umiltà e correttezza, a creare rapporti collaborativi con Lei e con i colleghi assessori, per rendere maggiormente visibile l'impegno di tutti a fare di questa Città un luogo migliore>>.

Una scelta motivata in nome del "rapporto prioritario con i cittadini", con la convinzione che "quale che fosse la provenienza sociale e/o politica, ogni loro esigenza divenga un problema da affrontare e risolvere. Subito!" .

<<La logica del rimandare a domani i problemi di oggi davvero non mi appartiene - prosegue - E' una questione di stile. Ma, nonostante tutto, evidentemente bisogna fare altro; bisognerebbe che da più parti si facesse altro. Di più: bisognerebbe costruire, più che demolire. Rinnovare, ridare speranza. Non mi permetto di giudicare il passato, il presente. Né voglio indugiare oltre con le mediazioni>>.

Nessuna intenzione di "uscire di scena": <<Non intendo disinteressarmi della cosa pubblica, anzi! - asserisce Cenciarelli - Non intendo demandare ad altri il tentativo di costruire una Città diversa, migliore. Voglio, al contrario, investire il mio tempo per immaginare una vicenda nuova, in cui il protagonismo vero di gente laboriosa sia al centro di tutto. Distante da storie che vengono da lontano, che non appartengono a me né a tanti che come me vorrebbero solo "provare" a fare politica>>.

Un ringraziamento finale, sia al Primo Cittadino, che ai colleghi assessori "che, nonostante le diversità di vedute di molte problematiche - conclude la nota - avete sempre manifestato stima e rispetto nei miei confronti. Ringrazio, ancora, tutti i dipendenti comunali. Grazie ai cittadini tutti e alle forze di opposizione: i primi perché mi hanno quotidianamente manifestato il loro attaccamento alla nostra terra e il loro desiderio di vederla migliore; le seconde perché, con le continue e corrette sollecitazioni, mi hanno aiutato a tenermi vigile sulle tante problematiche che interessano Paliano e che, per competenza di assessorati, mi appartenevano. Ora desidero cambiare pagina continuando a spendermi per questo territorio, convinto di non aver profuso invano le mie energie. Adesso, però, voglio iniziare a volare alto".

La nota dell'Assessore Fantauzzi, più sintetica ma perentoria: <<Giunti ormai alla quasi scadenza naturale del mandato elettorale, e avendo il sottoscritto portato avanti con grande passione e spirito di abnegazione il mandato, avendo inoltre riscontrato negli ultimi mesi la perdita dell'entusiasmo e della collaborazione che avrebbe dovuto caratterizzare sino alla fine l'azione amministrativa. Non essendoci ulteriormente i presupposti per una proficua e leale collaborazione ho ritenuto rassegnare le dimissioni irrevocabili dalla carica di assessore del comune di Paliano>>.

La replica di Sturvi

"Prendiamo atto della scelta ufficializzata oggi da Tommaso Cenciarelli e da Adriano Fantauzzi che hanno rassegnato le loro dimissioni da assessori riconsegnando le deleghe al sindaco". E' il primo commento del Sindaco di Paliano, Maurizio Sturvi, sulle dimissioni protocollate in tarda mattinata dai consiglieri Tommaso Cenciarelli, ex vice sindaco con delega ai Lavori Pubblici, al Commercio, alla Protezione Civile e Adriano Fantauzzi, ex Assessore alla Sanità e all'Ambiente.

Entrando nelle motivazioni addotte, in particolare dall'ex Vice Sindaco, Sturvi chiarisce: "Prendo spunto dalla parole di Cenciarelli, quando afferma che non gli appartiene 'la logica del rimandare a domani i problemi di oggi', per rispedire al mittente l'allusione alla mancanza di capacità risolutiva da parte di questa Amministrazione della quale, ricordo, Cenciarelli e Fantauzzi hanno fatto parte sino a stamattina. Non è proprio mia abitudine personale rinviare a domani i problemi senza affrontarli e risolverli. L'Amministrazione Comunale che guido dal 2009 si è trovata a mettere mano a problematiche anche di notevole entità che sono state tutte affrontate e risolte in maniera definitiva anche grazie alle mie personali esperienze imprenditoriali. Penso, ad esempio, al primo grande problema, quello dell'antenna Vodafone che era stata installata, sotto la precedente amministrazione di centro sinistra, nelle vicinanze della scuola dell'Infanzia e dell'asilo nido. Mi sono personalmente impegnato e speso in questa vicenda, credendo nell'importanza di trovare una soluzione alternativa - sottolinea il Sindaco Sturvi - ed ho ottenuto lo spostamento in un luogo più idoneo riuscendo in un compito nel quale l'ex Assessore Cenciarelli non sarebbe riuscito. Potrei citare tanti altri episodi ma ne avremo modo in campagna elettorale. Cenciarelli, poi, dice che è una 'questione di

stile'. Per me, oltre allo stile, parlano chiaro gli atti: sono questi che testimoniamo il lavoro portato a termine per il bene dei cittadini superando tante difficoltà e ottenendo risultati più che decorosi senza ricorrere agli avvocati come accadeva in passato. Piuttosto - attacca il Sindaco - sono curioso di sapere cosa racconteranno Cenciarelli e Fantauzzi ai cittadini quando dovranno spiegare di aver abbandonato la Lista Civica e l'Amministrazione Comunale a due mesi dalle elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale avendo condiviso l'azione amministrativa praticamente al 98%. Personalmente non comprendo le ragioni di questa scelta: dopo aver deciso di fare un passo indietro in quanto coordinatore designato della nuova lista e aver indicato tre nominativi da inserire quali espressione dell'area di centro destra, Cenciarelli ha voluto mischiare le carte in tavola. Avrà avuto il suo tornaconto. A lui e all'ex Assessore Fantauzzi faccio i miei auguri per la campagna elettorale e per la vittoria alle amministrative se avranno i numeri per governare? o per sparire definitivamente dalla scena politica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, il vicesindaco Cenciarelli e l’Ass. Fantauzzi rassegnano le dimissioni. Le dichiarazioni

FrosinoneToday è in caricamento