Paliano, in un giorno ben quattro incendi alla Selva. Cenciarelli; situazione di completo abbandono

Fine settimane di fuoco per La Selva Monumento Naturale di Paliano. Sabato scorso c’è voluto l’intervento sia dei ragazzi della Protezione Civile di Paliano che dei Vigili del Fuoco e domenica il fuoco è ripartito almeno un paio di

 

Fine settimane di fuoco per La Selva Monumento Naturale di Paliano. Sabato scorso c’è voluto l’intervento sia dei ragazzi della Protezione Civile di Paliano che dei Vigili del Fuoco e domenica il fuoco è ripartito almeno un paio di volte. Intanto, il delegato comunale al Parco Dott. Ugo Germanò pensa che dietro tutto questo ci sia la mano di qualcuno:"La prima volta, dopo che l’incendio era stato spento dopo oltre tre ore, che aveva bruciato anche la stagionata di Umberto Schina, intorno alle ore 18 e qui grazie all’intervento della protezione Civile di Paliano si è potuto spegnere con l’ausilio del Corpo Forestale di Anagni. Poi ci è stato riferito che anche durante la notte il fuoco per il vento è ripartito perché il fieno che era stato raccolto in rotoli ha ripreso fuoco e così il terzo intervento dei Vigili del Fuoco, traffico deviato dalla Polizia Locale di Paliano". Proprio mentre andava a fuoco la proprietà Regionale della Selva, poco distante andava a fuoco anche ai bordi della Casilina in località Amasona sempre in territorio di Paliano. Per una domenica veramente assurda. Che sia stato un maniaco del fuoco o anche piromane non pensiamo ci siano dubbi, anche perché il tutto è partito vicino la cabina di Colle Rampo e non si è capito bene se si voleva fare un “caloroso” dispetto ai partecipanti al Festival della Preghiera, o se quel fuoco, visto che ha sconfinato anche in territorio di Colleferro, sul terreno di Colle Fagiolara, sarebbe "servito" a mandare in fumo la discarica. Sta di fatto che gli incendi hanno trovato terrenofavorevole in quanto la parte di competenza regionale è nel più completo abbandono come confermato dal consigliere comunale e volontario della protezione civile Tommaso Cenciarelli nell nostra video intervista (in alto). Qui non bastano neanche i bruscolini di Buschini a parare i danni. Ossia i sessantamila euro che l’amministrazione del video-selfiemaniaco sindaco sta sbandierando ai quattro venti come se fossero il tocca sana della situazione. A proposito non doveva esserci un comitato di gestione per la Selva presieduto proprio dall’assesore Regionale all’ambiente Buschini con il Sindaco e altri Consiglieri comunali? Perché ancora non è stata nominata questa commissione di gestione? Che fine faranno quei 60.000 euro? Intanto, tra una chiacchierata e l’altra il dott. Ugo Germanò, con il quale abbiamo avuto un breve colloquio, ci ha riferito che la Regione attraverso l’assessore al Bilancio Sartori sarebbe interessata all’acquisto dell’ultimo lotto che dovrebbe andare all’asta a novembre prossimo. Giancarlo Flavi (Foto, servizio e video)

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento