menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paliano, zona Industriale abbandonata: priva di acqua potabile, fogne e depuratore pieno di rovi

La zona industriale di Paliano in località Amasona è senza acqua potabile, senza fogne e il depuratore è invaso dai rovi ed è fermo, come si può vedere nella foto, senza un piazzale di sosta per i camion pure previsto nel piano Regolatore.

La zona industriale di Paliano in località Amasona è senza acqua potabile, senza fogne e il depuratore è invaso dai rovi ed è fermo, come si può vedere nella foto, senza un piazzale di sosta per i camion pure previsto nel piano Regolatore.

L'amministrazione Sturvi attraverso l'assessore Remo Tarquilli era riuscito con la Giunta Regionale Polverini con il presidente di allora del consiglio regionale Mario Abbruzzese a far staccare un assegno di 700.000 mila euro proprio per risolvere tutte le nefandezze che vi erano i quella zona.

La Giunta Zingaretti, nel ridurre le spese con la sua spendig review li ha fatti sparire e cosi la zona industriale di Paliano, che potrebbe creare altri posti di lavoro, non è appetibile per gli industriali, che vogliono investire o per coloro che vogliono ingrandire la loro azienda e menonamale che il novello Sindaco Alfieri ci aveva anche lavorato da queste parti prima di darsi alla politica a tempo pieno.

Sulla strada di accesso non c'è un dosso che possa permettere di far rallentare la corsa agli automobilisti qualche tempo fa ci fu un incidente con sei feriti e quattro macchine distrutte.

Ci chiediamo quindi quale politica industriale stia attuando questa demagogica amministrazione comunale guidata da un primo cittadino che è anche assessore provinciale al turismo?

La storia dell'acqua potabile è davvero inverosimile, perché sembrerebbe che non si trovi più la pompa per l'aspirazione dell'acqua e il pozzo realizzato diversi anni fa rischia di richiudersi se non viene utilizzato e questo fu realizzato con i fondi europei dall'allora sindaco Giordani

Dove stanno i progetti del Comune di Paliano che pensa solamente ad aumentare le tasse e non pensa affatto al lavoro? Ad esempio al centro anziani ha fatto assumere un giovane con garanzia giovani? E' vero che il comune non può assumere. Però il Centro Anziani che è autonomo nella sua gestione potrebbe farlo.

Perché allora non rientrare all'ASI? Adesso che questa è guidata da un politico a loro molto vicino come Francesco De Angelis.

Alveti aveva visto diversamente lo sviluppo industriale perché si voleva aggregare al comprensorio di Colleferro. Poi non è stato fatto ne questo e ne all'ASI di Frosinone e così le due zone industriali Ponte della Selva e Amasona, che pure danno occupazione ad un migliaio di persone di Paliano sono abbandonate a loro stesse. Poi si lamentano se di colpo le aziende chiudono. Il Comune non da i minimi servizi per farli sopravvivere. Come fanno le aziende a lavorare? se in mancanza di tutti questi servizi non sono competitive sul mercato, ma intanto debbono tirare a campare.

Ad un anno dall'elezione questi nuovi amministratori palianese non hanno un piano di sviluppo industriale o perlomeno non è stato presentato in pubblico. Poi, però quando un'azienda chiude sono i primi ad intervenire ed a "prendere in giro" gli operai stessi con la loro solidarietà che però non porta da mangiare a nessuno.

Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Frosinone, oggi si festeggia "Santa Fregna"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento