menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pastena, dichiarano il falso per percepire i buoni pasto. Denunciate due donne

Mamma e figlia sono state scoperte dai carabinieri ed ora dovranno rispondere di tentata indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato

Per racimolare qualche buono pasto in più, in piena emergenza Coronavirus, hanno dichiarato di appartenere a due nuclei familiari quando invece fanno parte dello stesso. Per questo motivo due donne, la mamma di 52 anni ed la figlia di 30 anni, di Pastena (Frosinone) sono state denunciate dalle forze dell’ordine per “tentata indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato”.

Nello specifico, le indagini svolte dai carabinieri della locale stazione, hanno consentito di accertare che le due donne avevano autocertificavano falsamente di appartenere a due nuclei familiari diversi, con l’intento di ottenere, dal Comune di Pastena, la consegna di “Buoni Spesa” come aiuto economico pubblico destinato alle famiglie che, a causa dell’emergenza “Covid 19”, attraversano uno stato di “difficoltà finanziaria”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Lazio rischia di tornare in zona arancione dal 17 maggio. Ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento