menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pastena, invito del Sindaco per una prova di civiltà

L’immagine della festa è il volto di questi giovani che provano ad arrivare in cima al “maggio” posto con la sua austerità nella piazza principale del paese.

L'immagine della festa è il volto di questi giovani che provano ad arrivare in cima al "maggio" posto con la sua austerità nella piazza principale del paese.

Il volto dei ragazzi che stringono i denti e tirano fuori tutte le energie per non crollare dinanzi alla fatica e alla stanchezza che si fa sentire sempre più dopo i numerosi tentativi effettuati per vincere la sfida ed arrivare fino in fondo.

Questi volti sono il simbolo di un paese che guarda in alto e che non si arrende nonostante le difficoltà, il tempo di crisi economica e con le grandi sfide sociali che si profilano all'orizzonte.L'espressione caratterizzata da lineamenti forti e dallo sguardo deciso nonostante il futuro sia incerto e il paese stia venendo fuori da uno dei peggiori periodi della sua storia caratterizzato da un faticoso risanamento finanziario che ha dovuto azzerare un paio di milioni di euro bruciati da anni di amministrazione permissiva e sprovveduta.

Il paese c'è ed è vivo e lo ha dimostrato durante tutta la manifestazione popolare che si è svolta in questi giorni e che hanno tracciato una delle più belle e suggestive feste patronali.

Tutta la gente ha dato un grande e significativo segnale di compostezza e di partecipazione dando prova di un carattere ospitale e di rispetto per le tradizioni degli avi e allo stesso tempo vivendo con pragmatismo le problematicità quotidiane legate alla disoccupazione crescente, ai bisogni degli anziani e ai sogni infranti dei giovani.

Il volto dei ragazzi incoraggia a non fermarsi e a proseguire lungo la via del rinnovamento culturale , spinge a dare il massimo per una comunità che ha bisogno di innovare le proprie infrastrutture e i servizi e di cercare sempre nuove strategie per rendere il turismo il perno dello sviluppo commerciale ed imprenditoriale del territorio.

Una manifestazione che va vissuta con estrema sobrietà, provando ad interiorizzare i messaggi che ogni gesto racchiude, per non svilire i significati reconditi che alcune pratiche religiose trasmettono nella loro assoluta interezza e per non sciupare il folklore che tramanda ancora voci, suoni e memoria delle generazioni passate.

Pastena in questi giorni è stata una cittadina esemplare , nessun gesto di violenza , nessun furto , nessun atto di sopraffazione o di intolleranza. Nella concretezza e nella quotidianità abbiamo imparato qualcosa dal comportamento degli altri e allo stesso tempo abbiamo dato un esempio di una civiltà tollerante, integrata e soprattutto pronta a farsi carico del lavoro e degli impegni assunti e a tentare di vincere tutte le prove difficili del mondo contemporaneo.

L'amministrazione comunale, in sintonia con i diversi organismi, è stata accanto alla gente e ha reso, grazie al lavoro dei dipendenti, il paese ospitale ed accogliente tale da rendere tutti orgogliosi di essere pastenesi.

il sindaco Arturo Gnesi
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento