Cronaca

Pastena, sagra della ciliegia con il prefetto di Frosinone

“Il rispetto della storia e delle tradizioni dei luoghi sono necessari alla comunità locale per costruire integrazione e partecipazione popolare”

"Il rispetto della storia e delle tradizioni dei luoghi sono necessari alla comunità locale per costruire integrazione e partecipazione popolare"

E' questo in sintesi il messaggio del prefetto Emilia Zarrilli che ha partecipato alla manifestazione svoltasi a Pastena l'11 giugno u.s.

Una festa popolare con i giovani delle diverse contrade del paese che si sfidano annualmente nella realizzazione di carri allegorici raffiguranti usi, costumi e folklore della civiltà contadina.

Un viaggio nella memoria locale, un ritorno ad abitudini oggi desuete, una riscoperta di personaggi e di storie che rischiano di essere travolte dai nostri social e da un linguaggio comunicativo estremamente diverso dagli anni passati.

Così questa festa fa ripensare alle lente stagioni che significavano lavoro, fatica e sudore e soprattutto una relazione stretta con la terra e con le famiglie che condividevano povertà e sacrifici.

Una festa con balli e canti che tuttavia non toglie lo sguardo dai problemi presenti e spesso viene sottolineata la nostalgia per un'epoca che aveva pochi soldi ma maggiori riferimenti ideali e valori da condividere.

Il prefetto ha colto il valore della forza espressa da una comunità unita e tenace e la bellezza di questi luoghi che a nostro parere pertanto possono rappresentare un'occasione di sviluppo economico attraverso la valorizzazione dei percorsi turistici e culturali che possono integrarsi al soggiorno estivo lungo le coste del Tirreno.

Grande e costante è la partecipazione dei giovani che testimoniano la loro vicinanza alle radici del nostro paese e la volontà a non recidere questi legami importanti con la storia locale.

Non è solo una rivisitazione estetica, una raffigurazione asettica di un mondo scolorito ma un modo per essere antichi nel cuore e moderni nella mente, cittadini di Pastena per origine ma cittadini del mondo per compiti professionali .

Una giornata che è servita a promuovere turismo e agricoltura, il rispetto per il territorio e per le istituzioni, un modo di essere cittadini protagonisti del tempo che siamo chiamati a vivere.

Pastena 13 giugno 2017 Arturo Gnesi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pastena, sagra della ciliegia con il prefetto di Frosinone

FrosinoneToday è in caricamento