menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Patrica-3

Patrica-3

Patrica, l’associazione l’impegno dona un crocifisso alla nuova chiesa Giovanni Paolo II

La suggestione di un abbraccio. I colori, le pennellate di passione, i giochi cromatici e la creatività artistica di Fausto Roma hanno incrociato, in una domenica natalizia, la sacralità e il bianco immacolato delle pareti di una delle prime...

La suggestione di un abbraccio. I colori, le pennellate di passione, i giochi cromatici e la creatività artistica di Fausto Roma hanno incrociato, in una domenica natalizia, la sacralità e il bianco immacolato delle pareti di una delle prime chiese intitolate a San Giovanni Paolo II Karol Wojtyla. La chiesa è quella appena inaugurata alle Quattro Strade di Patrica. Nel tabernacolo ospita il crocifisso che il maestro ha realizzato e donato, pochi mesi prima, all'associazione L'Impegno. "Volevamo dare in dono, a nostra volta, quell'opera e dopo una breve consultazione col direttivo - spiega Aldo Mattia, presidente de L'Impegno - abbiamo deciso di offrirlo al parroco della nuova chiesa di Patrica come auspicio benaugurale, ma anche per rendere omaggio a Papa Giovanni Paolo Secondo". "Un giorno, forse, scriverò un libro per raccontare dell'emozionante legame che mi tiene unito, anima e corpo, a questo straordinario Papa, oggi Santo. Un rapporto iniziato in occasione della sua visita pastorale a Frosinone, nel lontano 2001. Dico solo - ricorda il maestro visibilmente emozionato - che in tutti gli eventi più importanti della mia vita accaduti dal 2001 ad oggi ho avvertito il suo segno, la sua presenza, il suo condizionamento. Il Papa Santo è parte integrante della mia vita, del mio agire, del mio operato, ecco perché ho sorriso di gioia quando ho saputo che il crocifisso regalato agli amici de L'Impegno sarebbe stato donato alla chiesa dedicata a San Giovanni Paolo Secondo". Durante la funzione religiosa il parroco ha benedetto lo stendardo dell'associazione. "Che il vostro impegno - ha esortato don Pietro Jura - sia sempre autentico e soprattutto contagioso, perché abbiamo bisogno di chi vuole impegnarsi concretamente per il bene della comunità". La giornata si è conclusa con l'assemblea ordinaria e lo scambio di auguri di buon anno tra i soci de L'Impegno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento