rotate-mobile
Cronaca

Paura nel carcere di Frosinone, detenuto incendia una cella, messo in salvo dagli agenti della penitenziaria

Nella confusione che si è venuta a creare, un Poliziotto è stato aggredito e ne avrà per cinque giorni di prognosi, mentre altri quattro poliziotti sono rimasti intossicati

Ieri sera verso le 19 nel carcere di Frosinone “Giuseppe Pagliei”, un denso fumo ha invaso completamente la seconda Sezione detentiva dopo l’incendio provocato da un detenuto con probabili problemi psichici. Tutte le persone ristrette sono state accompagnate dai Poliziotti penitenziari in servizio fuori dalla sezione per impedirne l’intossicazione.

"Sono stati richiamati in servizio anche altri agenti di Polizia Penitenziaria per gestire la situazione che poteva degenerare da un momento all’altro. Il detenuto che ha innescato l’incendio è stato salvato tirandolo fuori dalla cella in fiamme dai Poliziotti ed è stato poi accompagnato in ospedale. Nella confusione che si è venuta a creare, un Poliziotto è stato aggredito e ne avrà per cinque giorni di prognosi, mentre altri quattro poliziotti sono rimasti intossicati durante le operazioni di spostamento dei detenuti”.

Lo comunica il coordinatore regionale della Fp Cgil Polizia Penitenziaria Ciro Di Domenico: “Sul posto sono intervenute alcune ambulanze perché altri detenuti hanno inscenato una protesta procurandosi dei tagli alle braccia. Anche i Carabinieri sono intervenuti per coadiuvare i controlli sul perimetro esterno del penitenziario”. 

Mirko Manna della Fp Cgil Nazionale: “Il carcere di Frosinone ha in servizio l’85% del personale previsto e, come in tutti gli Istituti d’Italia, in serata ci sono solo poche unità effettivamente operative come è successo ieri e a cui vogliamo manifestare i nostri complimenti per aver saputo fronteggiare la difficile situazione. Al Poliziotto ferito e agli altri intossicati vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura nel carcere di Frosinone, detenuto incendia una cella, messo in salvo dagli agenti della penitenziaria

FrosinoneToday è in caricamento