Pericoloso ed attaccabrighe, arrestato per sicurezza su ordine del Tribunale

Daniele Barroso, un 45enne residente nel Cassinate, condannato per rissa in Spagna, dovrà ora scontare la pena perché nel frattempo ha continuato ad avere un atteggiamento aggressivo

Daniele Barroso

Nonostante la condanna che pendeva sulla sua testa, come una 'Spada di Damocle'', ha continuato ad avere un comportamento rissoso, delinquenziale ed estremamente pericoloso per la collettività. Così pericoloso da indurre il Tribunale a stabilire che venisse arrestato. Per questo motivo i carabinieri della stazione di Sant’Apollinare hanno dato esecuzione all’ordine di espiazione pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso nel mese di novembre 2017 dal Tribunale di Sorveglianza di Roma, nei confronti di Daniele Barroso, 45 anni di Sant'Andrea del Garigliano che deve espiare una pena di 1 anno, 5 mesi e 27 giorni perchè ritenuto responsabile del reato di lesioni, commesso in Spagna nel 2011, dov'è stato giudicato e condannato. La detenzione in Italia è scaturita dopo le numerose segnalazioni all’Autorità Giudiziaria da parte della Stazione di Sant’Apollinare a carico dell’arrestato che si è reso responsabile di numerosi reati, nel 2016 di lesioni, minaccia e furto in danno di un concittadino, nel 2017 di furto aggravato, e minacce nei confronti di un altro frusinate. Il Tribunale di Sorveglianza di Roma, considerando l’inaffidabilità e l’indole aggressiva del 45enne, ha disposto l'arresto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento