Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Resti umani seppelliti in giardino, vertice in Procura tra magistrato e carabinieri

Proseguoino senza sosta le indagini per arrivare a dare un nome alle ossa rinvenute nei mesi scorsi nel giardino di una villa a Pescosolido. Gli inquirenti non escludono altri rinvenimenti

Un vertice in Procura per fare il punto delle indagini sul rinvenimento di ossa umane all'interno di un giardino di Pescosolido. Il colonnello Andrea Gavazzi, unitamente al maggiore Maurizio Petrarca, rispettivamente comandante e vice comandante delle Reparto Operativo Provinciale dei Carabinieri, si sono confrontati con il magistrato titolare della delicata inchiesta, il sostituto procuratore Emanuele De Franco.

Una riunione operativa sulla quale vige il massimo riserbo anche se, da alcuni indiscrezioni, sembrerebbe che si sia deciso di allargare il raggio delle ricerche anche in altri luoghi del sorano. C'è il sospetto che l'unico indagato in questa incredibile vicenda possa aver assunto anche in precedenza simili comportamenti.

Lo ricordiamo che a finire al centro delle indagini è stato un uomo residente a Sora e che per diverso tempo lavorato nel settore delle onoranze funebri. Lo stesso per lungo tempo ha vissuto, da affittuari, nella villa dove sono stati rinvenuti i resti umani e dei quali ancora non ci conosce l'identità. E anche su questo la Procura è intervenuta nell'affidare l'incarico di identificazione delle ossa ad un'esperta del Ris

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resti umani seppelliti in giardino, vertice in Procura tra magistrato e carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento