Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Piedimonte San Germano

Piedimonte, neonata salvata in extremis dalla morte in culla

Un rigurgito di latte ha ostruito le vie respiratorie. La folle corsa della madre verso l'ospedale e poi la staffetta dei carabinieri che hanno scortato l'ambulanza allertata da alcuni passanti lungo la Casilina.

Una bimba di pochi mesi è stata salvata dal soffocamento dopo che un rigurgito le stava ostruendo le vie respiratorie. E' accaduto nel tardo pomeriggio di oggi a Piedimonte San Germano dove la piccola vive con i genitori. A comprendere quanto stava per accadere è stata la madre che senza perdere tempo ha invertito la marcia della macchina e si è diretta verso il pronto soccorso di Cassino. Durante il viaggio, visto il peggiorare delle condizioni della piccola, la donna ha chiesto aiuto ad alcuni passanti tra cui due infermieri, Antonella Valente ed Andrea Tirelli che hanno effettuato una manovra di disistruzione in attesa dell'arrivo di un'auto medica all'Ares 118. Altri hanno allertato i carabinieri. In pochi minuti la donna e la bambina a bordo di un'ambulanza staffettata da una pattuglia dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Cassino è arrivata al pronto soccorso del 'Santa Scolastica'. Una corsa contro il tempo che ha salvato la vita alla neonata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piedimonte, neonata salvata in extremis dalla morte in culla

FrosinoneToday è in caricamento