Piedimonte, il giorno del dolore con il funerale del piccolo Gabriel (foto e video)

Palloncini bianchi, azzurri e giocattoli posizionati in tutta piazza Municipio davanti l'ingresso della chiesa dell'Assunta. Tanta gente comune ed i sindaci della zona per l'ultimo saluto al bimbo ucciso dalla mamma

Un dolore composto e tanta tristezza. Piedimonte San Germano ha accolto il feretro del piccolo Gabriel Feroleto, il bimbo di 28 mesi assassinato dalla madre e dal padre. Una comunità senza parole che ha voluto essere partecipe e dare un segnale di speranza. Palloncini bianchi, azzurri e giocattoli posizionati in tutta piazza Municipio davanti l'ingresso della chiesa dell'Assunta.

Il racconto della tragedia

Il corteo partito dall'obitorio del 'Santa Scolastica' ha fatto tappa davanti l'abitazione di via Volla per poi arrivare nel centro del paese tra due ali di folla. Posizionati Vigili del Fuoco, Carabinieri, Croce Rossa e Protezione Civile di Piedimonte. A celebrare il funerale don Antonio Martini, parroco del paese. Che ha fatto suonare campane a festa. Negozi chiusi e bandiere a mezz'asta in segno di lutto.

Le autorità presenti

Presenti oltre che il sindaco Gioacchino Ferdinandi e tutta la giunta anche i consiglieri di opposizione e i sindaci di Aquino e Sant'Ambrogio, Libero Mazzaroppi e Giovanni Messore, i primi cittadini di Villa Santa Lucia Anatonio Iannarelli e san Giovanni Incarico Paolo Fallone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo sfogo della nonna

Le parole del sindaco

"Siamo noi che abbiamo il dovere morale di tenere la mano a chi non ce la fa perché troppo debole e troppo piccolo, come Gabriel - ha detto dal pulpito il sindaco Gioacchino Ferdinandi -. Vittima innocente che insegna l'attaccamento alla vita e ci insegna la difesa della vita. Non potremmo mai chiedere scusa abbastanza per essere stati presi di altro. Da situazioni e circostanze. Una promessa: impegnarci a stare vigili. Allerta. Mai più indifferenti o distratti. Alla comunità chiedo aiuto per far sì che tutto il comune e le sue autorità possano essere vicino a ogni situazione di emergenza".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento