La palpeggia e, dopo il "no", le spacca il setto nasale e va al bar: arrestato 44enne marocchino

L'uomo, visibilmente ubriaco e già noto alle forze dell'ordine, è stato rintracciato dai Carabinieri di Piedimonte San Germano ed è finito dietro le sbarre per violenza sessuale e lesioni personali nei confronti di una connazionale 39enne

Nella tarda serata di ieri, venerdì 31 luglio, i Carabinieri di Piedimonte San Germano hanno arrestato il 44enne marocchino A.K., residente in un comune a sud della provincia di Frosinone, per i reati di violenza sessuale e lesioni personali nei confronti di una connazionale 39enne. I militari lo hanno rintracciato in un bar del centro, dov'era andato come se niente fosse, a seguito della segnalazione inoltrata alla Centrale Operativa dell’Arma di Cassino da alcuni passanti presenti al momento dello spregevole accaduto.  

L’uomo, visibilmente ubriaco, aveva difatti cominciato a palpeggiare nelle parti intime la donna con l’intenzione di costringerla a consumare un rapporto sessuale. Al rifiuto della malcapitata la folle reazione: un violento pugno al volto, che l’ha fatta cadere a terra e le ha procurato la frattura del setto nasale. La stessa è stata giudicata guaribile in 20 giorni presso l’ospedale della città martire, dove era stata trasportata dal personale del 118 accorso per le cure del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento