menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piedimonte San Germano, morte Gerilli: “La presenza della barriera collegata correttamente avrebbe evitato la caduta del veicolo”

Il tragico incidente in cui ha perso la vita il 58enne di Villa Santa Lucia è avvenuto lo scorso 27 ottobre

Il 27 ottobre 2019 a Piedimonte San Germano il tragico incidente in cui ha perso la vita Antonello Gerilli. Oggi, tramite i legali di Studio3A, sono emersi altri dettagli. A causa del guardrail irregolare è indagata per la morte del 58 enne di Villa Santa Lucia l’amministrazione comunale di Piedimonte San Germano, capeggiata dal sindaco Gioacchino Ferdinandi

“L’installazione originaria della barriera – così nella perizia stilata dopo il tragico incidente – è manifestamente irregolare e contraria non solo alle norme tecniche costruttive delle strade ma anche alle più elementari regole dell’arte e della buona tecnica. Non collegando tra loro i nastri della barriera guardrail è venuta a mancare sia la tenuta in sé che la contiguità strutturale dell’intero sistema, presupposti basilari perché un siffatto dispositivo possa assolvere la sua funzione. Numerosi ed estesi tratti risultano privi dei serraggi finanche nel numero massimo di otto. Lo stesso stato di rinvenimento del reperito proiettato nel sottostante piano erboso unitamente al veicolo dimostra che lo specifico tratto di nastro della lunghezza di 4 metri non era stato agganciato agli elementi precedente e successivo ovvero ai paletti di sostegno”.

La mancata contiguità della protezione stradale si è concretizzata come un’insidia non visibile per l’utente, ma prevedibile per i suoi potenziali effetti per chi ha realizzato l’opera, non verificato il collaudo, concesso l’apertura al traffico e rilasciato il permesso di agibilità”. Una fuoriuscita, infatti, non è una circostanza “abnorme” ma un evento prevedibile, sottolinea il prof. Pinchera, che conclude con l’affermazione più pregnante di tutte: “l’analisi incidentologica ha dimostrato che la presenza della barriera correttamente collegata nel suo sviluppo avrebbe reindirizzato il veicolo evitandone la precipitazione”

 .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento