menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occhio ai finti sms delle “banche”. Cittadino truffato di ben 1500 euro

Con i messaggi sul cellulare della vittima era riuscito a carpire i codici del dispositivo mobile

Ancora una volta un cittadino ciociaro e per la precisione di Piedimonte San Germano è rimasto vittima di una truffa informatica. Questa volta si tratta della cosi detta smishing, ovvero dell’invio di sms per carpire i dati bancari della vittima.

Dopo una serie di indagini approfondite partite dalla denuncia di un uomo i carabinieri della locale stazione hanno deferito in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Cassino un 41enne di Eboli(SA), già gravato da analoghe vicende penali, poiché resosi responsabile del reato di truffa informatica.

Nello specifico l’attività di indagine ha permesso di accertare che lo stesso, dopo aver inviato falsi messaggi alla vittima, facendogli presumere che si trattasse di messaggi del proprio istituto bancario,  era riuscito ad acquisire le credenziali bancarie del conto corrente e, successivamente,  ad acquisire i codici del dispositivo mobile della vittima, riuscendo così ad effettuare una transazione a suo favore di circa 1500 Euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Alatri on air festival

  • Eventi

    Ferentino, weekend di Pasqua insieme

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento