menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piglio, la TAC Ecologica scrive al sindaco; l'organico non è conforme

Piglio, la TAC Ecologica scrive al sindaco; l'organico non è conforme

Piglio, la TAC Ecologica scrive al sindaco; l'organico non è conforme

La TAC Ecologica srl, affidataria del servizio di raccolta e smaltimento dei R.S.U, ha comunicato all’Amministrazione comunale di Piglio, che lo smaltimento del rifiuto (CER 200108) cosiddetto  “Organico”, non è conforme, in quanto i cittadini non...

La TAC Ecologica srl, affidataria del servizio di raccolta e smaltimento dei R.S.U, ha comunicato all'Amministrazione comunale di Piglio, che lo smaltimento del rifiuto (CER 200108) cosiddetto "Organico", non è conforme, in quanto i cittadini non fanno uso di buste mater-bio o biodegradabili, bensì di buste in plastica colorate e sacchi neri, pertanto, con nota del 7/3/2015 prot. 1497, la TAC Ecologica fa presente che non procederà al ritiro degli stessi rifiuti ogni qualvolta si presenterà tale situazione.

A seguito di questa richiesta della TAC Ecologica Il Sindaco Mario Felli e l'Assessore all'Ambiente Thomas Rinaldo Mortari, hanno invitato tutti i cittadini al conferimento del rifiuto "organico", utilizzando le buste mater-bio o biodegradabili, e, comunicano, che ai trasgressori sarà applicata la sanzione amministrativa di cui all'ordinanza sindacale n° 3 del 1/7/2011.

Fin qui il testo del manifestino affisso nelle bacheche situate lungo le strade comunali del territorio di Piglio. Però, ci permettiamo di suggerire al Sindaco e all'Assessore all'Ambiente, che un'altra ordinanza dovrebbe essere emessa nei confronti della TAC Ecologica che non effettua il servizio di raccolta dei rifiuti con il sistema "porta a porta" nelle abitazioni situate lungo le strade cosiddette "private" quando le stesse strade hanno tutte le caratteristiche delle strade comunali avendo i lampioni dell'illuminazione pubblica mentre le abitazioni sono censite con tanto di numero civico. Una delle due: o la T.A.C. Ecologica effettua il servizio di raccolta dei rifiuti con il sistema "porta a porta", oppure occorre togliere alle strade ritenute "private" dalla Tac i numeri civici e la illuminazione pubblica.

Come può essere, diciamo noi, che un cittadino di Piglio risulti residente su una Via con tanto di numero civico, mentre per la T.A.C. Ecologica srl, la stessa Via risulta essere una "strada privata"? E' un rebus che si dovrebbe risolvere con un'altra ordinanza?

Tutto questo comporta che i cittadini che abitano nelle strade "private"sono penalizzati e costretti a portare "in processione" gli appositi contenitori di color "giallo" fino dove viene effettuato poi il servizio di raccolta dei rifiuti come da foto.

Molti di questi secchi di raccolta vengono, però, lasciati per tutta la giornata e durante la nottata ai bordi delle strade comunali. Anche qui occorre che il Primo cittadino e l'Assessore al ramo dovrebbero emettere un'atra ordinanza in quanto nel contratto per lo smaltimento tra il Comune e la TAC Ecologica non è stato inserito l'obbligo al cittadino di ritirare il secchio giallo una volta svuotato in quanto, prima che entrasse nel comune di Piglio il servizio "porta a porta", i cittadini, per lo smaltimento dei rifiuti, facevano uso dei raccoglitori posti lungo le strade. Ora, forse, è la volta buona per mettere mano ad un problema che può diventare veramente esplosivo.

PIGLIO, RILEVAZIONE DEGLI ACCESSI E DELLE STRADE ESISTENTI SUL TERRITORIO COMUNALE.

Il sindaco di Piglio Mario Felli avvisa la cittadinanza che "nei prossimi giorni partiranno i lavori per il "Servizio di Revisione della Numerazione Civica Esterna", come previsto dalla norma ISTAT; il sevizio prevede la rilevazione degli accessi e delle strade esistenti sul territorio comunale. Si procederà alla individuazione degli accessi esterni per contraddistinguere tutti i varchi e le porte di accesso alle strade pubbliche e, pertanto, invita i cittadini a collaborare con i tecnici incaricati che saranno muniti di apposito tesserino, vidimato dal Comune di Piglio e completo della fotografia per il riconoscimento. Il personale addetto ai lavori è tenuto al più rigoroso segreto sulle notizie di cui verrà a conoscenza in ragione dell'incarico e fornirà tutte le informazioni richieste dai cittadini. I tecnici provvederanno ad assegnare il numero attribuito provvisoriamente con l'etichettatura numerata dell'accesso in modo da non causare imbrattamento alle pareti e nel caso di reiterata assenza degli inquilini proprietari, gli operatori lasceranno un apposito modello di "Richiesta Dati" nella cassetta postale che potrà essere consegnato o a mano all'Ufficio Anagrafe del Comune o a mezzo fax 0775/501954 o a mezzo posta al Comune di Piglio.Per informazioni e chiarimenti l'Ufficio Anagrafe di Piglio riceverà il pubblico dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e si potrà contattare gli Uffici nei giorni ed orari sopra indicati al seguente numero 0775/502328.

La spesa del servizio è a carico dei proprietari dei fabbricati ed ammonta ad ? 9,99".

Giorgio Alessandro Pacetti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento