Piglio, Le comunità di Serrone, Trevi nel Lazio ricordano il Veberabile P. Quirico Pignalberi nella sua cappella

Non si è ancora spenta l’eco della proclamazione a venerabile del servo di Dio P. Quirico Pignalberi  da parte della Congregazione dei Santi, sottoscritta da Papa Francesco,  che già sono alle porte altre iniziative per ricordare questo frate...

padre Quirico-4

Non si è ancora spenta l’eco della proclamazione a venerabile del servo di Dio P. Quirico Pignalberi da parte della Congregazione dei Santi, sottoscritta da Papa Francesco, che già sono alle porte altre iniziative per ricordare questo frate francescano in odore di santità.

Cappellina del S. Cuore

Lunedì 11 Luglio 2016 alle ore 19,00 (giorno della nascita del P. Quirico) a Serrone-La Forma, luogo natio del padre Quirico è nato, i parroci don Primo Martelluzzi e don Ramòn Bravo concelebreranno una Santa Messa nella parrocchia del Sacro Cuore sita a La Forma dove P. Quirico è stato battezzato nel 1891; al termine seguirà una fiaccolata dalla Parrocchia del S. Cuore alla cappellina del Sacro Cuore a Piglio dove riposa il P. Quirico nel complesso francescano di San Lorenzo.

Alle ore 21 di ogni giorno tra l’11 Luglio, giorno della nascita, e il 18 Luglio, giorno della morte, in tutte le famiglie si reciterà il Santo Rosario, molto caro al padre Quirico, ma la cui recita era un vero incubo, per chi si avvicinava al confessionale e la riceveva come penitenza. La famiglia che reciterà il Santo Rosario dovrà esporre una candelina accesa di fronte alla porta di casa.

Sabato 16 Luglio 2016 ore 10,00 verrà inaugurata la mostra storico-iconografico-agiografica sul venerabile P. Quirico, presso la sala consiliare del Comune di Piglio; seguirà alle ore 10,30, la presentazione del libro su P. Quirico Pignalberi “S. Francesco Redivivo” di P. Angelo Di Giorgio ofm Conv. presso la sala Polivalente del Comune di Piglio, alla presenza dei sindaci di Serrone, di Piglio e di Trevi nel Lazio, delle autorità religiose e dei parroci dei tre comuni dove P. Quirico ha prestato il suo ministero (a Serrone dove è nato, a Piglio dove è vissuto per oltre 50 anni e a Trevi nel Lazio dove il francescano ha riportato la pace tra i fedeli dopo il trasferimento del parroco.

Domenica 17 Luglio 2016 dalle ore 10,30 alle ore 12,30 seguirà la mostra libraria, fotografica, iconografica, storica arricchita di pubblicazioni su riviste e giornali riguardanti il Venerabile nella sala del consiglio nel Comune di Piglio; in contemporanea in località Inzuglio si disputerà un triangolare di calcetto “I° Trofeo Venerabile P. Quirico”, tra le squadre di Serrone, di Piglio e di Trevi nel Lazio.

Seguirà nel pomeriggio alle ore 17,00 sempre in loc. Inzuglio una solenne concelebrazione della Santa Messa, presieduta dal Vescovo Diocesano Mons. Lorenzo Loppa. Al termine della Santa Messa seguirà la premiazione del Trofeo alla squadra vincente.

Nel convento di San Lorenzo, custode di preziose per le memorie francescane, dove padre Quirico trascorse la maggiore parte della sua esistenza, molte persone vi ritornano e si raccolgono in preghiera nel sacro colle presso la cappellina del Sacro Cuore in Piglio, accanto alla sua tomba per chiedergli protezione ed aiuto, per riascoltare nel silenzio della propria coscienza la sua parola di incoraggiamento e di ripresa per avvicinarsi a Dio. Si raccontano di padre Quirico fenomeni straordinari che vanno dalla bilocazione, alle guarigioni, dalle grazie alle visioni, ad aiuti in momenti di pericolo. Il padre Quirico dall'apparenza debole, dall'abito dimesso, e dall'intensa orazione seppe lasciare dietro di sé una scia di pace e di bene. Molti ancora oggi ricordano la sua opera svolta in occasione della "Guerra al prete" che afflisse per diverso tempo il paese di Trevi nel Lazio. Padre Quirico fu grande "Maestro" di spirito: ancora oggi la maggior parte dei religiosi francescani del Lazio hanno ricevuto da Lui la prima formazione nell'anno di noviziato. Padre Quirico fu anche scrittore. Un inventario delle sue opere steso dopo la sua scomparsa (18.7.1982) enumera decine di quaderni e foglietti tra le cui righe emerge profonda dottrina teologica, parte di questa produzione è in via di pubblicazione.

Il servo di Dio, Padre Quirico, che ha visto chiudersi il processo Diocesano per la causa di canonizzazione il 1° Luglio 2005, a motivo della sua fama di santità, è quindi uno dei Beati in ..”anticamera” facenti parte della diocesi di Anagni-Alatri.

Grazie alla presenza del padre Quirico, Piglio ospitò tra le sue mura nel lontano 1937 San Massimiliano Kolbe confondatore con il padre Quirico della Milizia dell'Immacolata che conta numerosi iscritti nelle nostre contrade ciociare.

Il R.mo Padre Generale Lanfranco Serrini che presenziò il 30 Marzo 1985 la funzione della traslazione della salma dal cimitero del Serrone alla Cappellina del Sacro Cuore di Piglio, così presentava la fisionomia spirituale del padre Quirico:

Egli con la vita ascetica ci ha lasciato un esempio che certamente può anche impressionarci e impaurirci. Potrà anche meravigliarci e spaventarci la durezza e la costanza della mortificazione, i digiuni e le discipline anche a sangue ma sono il suo stile di agganciarsi a vivere l’imitazione dei misteri della vita di Cristo. Egli con la vita ascetica di aspirazione verso la santità ci ha dato anche il senso di una grande misericordia dell’amore infinito di Dio, dell’abbandono generoso nelle braccia della Madre Immacolata, di sentire il tesoro profondo della grazia, della nostalgia del cielo, il richiamo di quel Dio che è in noi e che vuole manifestarsi in continuità”. Queste erano le realtà vere, concrete per le quali sentiva un amore profondissimo del Cristo e della Vergine Santissima”. Non solo: nella lettera all’Ordine del 1987 P. Serrini scrisse: “L’imitazione di Cristo porta alla identificazione in lui attraverso una lenta ma progressiva crescita sulla via che egli ci ha lasciato”. Questa frase è stata poi scritta anche nel retro del ricordino.

Tutta la ciociaria guarda a padre Quirico con animo grato per tutto quello che ha fatto durante la sua vita in favore delle popolazioni ciociare con la parola e con l’esempio.

Giorgio Alessandro Pacetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento