Piglio, trentatre anni dal primo avvistamento ufologico nella Ciociaria Valley

Il 26 Gennaio ricorre l’avvistamento in Ciociaria di una formazione di UFO. Tutto è avvenuto nel 1984 verso le ore 6 del mattino quando una macchina con due pendolari a bordo si è fermata al bivio tra la provinciale Piglio e l’Anticolana  per...

Immagin UFO 2

Il 26 Gennaio ricorre l’avvistamento in Ciociaria di una formazione di UFO. Tutto è avvenuto nel 1984 verso le ore 6 del mattino quando una macchina con due pendolari a bordo si è fermata al bivio tra la provinciale Piglio e l’Anticolana per Anagni, perché nel cielo azzurro di una mattinata invernale si stagliava una formazione di tre globi bianchi che, formando delle figure geometriche, si allontanavano in direzioni diverse. Il più importante di questi tre globi venne visto anche da una signorina di Paliano che per l’emozione uscì di strada sulla provinciale per Colleferro. Non solo: grande ripercussione ebbe sul treno dei pendolari, perché, avendo visto il fenomeno in molti, ci fu durante il viaggio un continuo confrontarsi su quanto apparso nel cielo. Durante i segnali orari della radio i radioascoltatori venivano informati di questo interessantissimo avvistamento tanto da essere classificato dagli esperti “eccellente”. Nella trasmissione di Italia Sera, condotta da Enrica Bonaccorti e Mino Damato, nel mese di Marzo 1984, per una settimana, si condussero accesi dibattiti cui partecipò il massimo esperto mondiale americano in ufologia mister Hinek, il padre dell’ufologia, morto nel 1986. Un convegno si tenne a Piglio nel Giugno dello stesso anno al quale parteciparono i maggiori esperti italiani in ufologia del CUN (Centro Ufologico Nazionale) e della SUF (Sezione Ufologia Fiorentina) e con alcuni parlamentari. Nel dibattito si ebbe la conferma che la Ciociaria si era rilevata una zona calda per gli avvistamenti ufologici. In quella occasione gli esperti dissero che gli avvistamenti celebri sono avvenuti nella mitica Area 51, nel deserto del Nevada, nel Cremlino di Mosca, negli Stati Uniti e persino nell’antico borgo di Torriglia, in provincia di Genova che, secondo HostelBookers, è stato protagonista di molteplici avvistamenti extra-terrestri al punto da conseguire la nomea di ‘capitale italiana degli UFO negli Anni ’70. Ad attirare migliaia di appassionati di ufologia e curiosi che alimentano l’economia turistica locale è Roswell, la città dove si dice che nel 1947 sia precipitata una nave spaziale. A bordo i corpi di quattro alieni. Secondo un’altra versione uno di questi alieni era ancora vivo ed esistono ancora immagini. La versione del disco volante viene smentita nel giro di poche ore. Ma è sufficiente per creare la leggenda ( o per diffondere una verità occultata, secondo altri). Tanto che a Roswell ora c’è il Museo internazionale degli Ufo e ogni anno c’è un raduno dedicato agli Unidentified Flyng objects, - gli oggetti volanti non identificati- cioè gli Ufo.

Sin dagli Anni ’90 oltre 2000 residenti hanno affermato di aver avvistato globi lampeggianti nel cielo, con punte di circa 300 avvistamenti all’anno a Bonnybridge. Stonehenge, Gran Bretagna nella Piana di Salisbury dove da decenni si riportano avvistamenti associati agli UFO. Il Messico è il luogo in cui l’11 aprile 2005 ha avuto luogo il più grande avvistamento UFO del mondo: migliaia di persone hanno assistito al volo di circa 100 dischi luminosi sopra ai cieli della capitale messicana. Forse l’avvistamento UFO più pubblicizzato della storia è avvenuto a Mosca quando un UFO a forma di piramide è stato filmato mentre volava sopra il Cremlino nel dicembre 2009. Rimanendo in Russia, una mecca per i cacciatori di UFO è Sochi: alcuni pensano che le Montagne Bytkha siano una base di atterraggio aliena. A San Clemente e a Santiago, nelle pianure andine dal 1995 vi sono stati centinaia di avvistamenti. Gli altipiani, apparentemente, sono ottime basi di atterraggio per astronavi. Ci sono state più segnalazioni di avvistamenti UFO a Phoenix che in altre città del mondo. La popolarità di Phoenix come centro di avvistamento UFO risale a quanto avvenuto nel 1997, quando migliaia di residenti riferirono di aver avvistato misteriose formazioni di luci nel cielo notturno.

Anche nel campo ufologico esistono, purtroppo, come del resto in qualsiasi altro campo, ciarlatani, imbroglioni o anche più semplicemente individui che in buona fede scambiano per UFO ciò che UFO non è, intorbidando e confondendo le già difficili ed agitate acque della ricerca ufologica: ciò non significa che alla radice di molti avvistamenti insoliti non esista un fenomeno sconosciuto che merita seria attenzione da parte di tutti e quindi qualcosa di più dello scetticismo e della sterile ironia di cui è stato gratificato finora.

Degli UFO infatti, oggi come ieri, poco o nulla si sa e molti sono ancora gli scettici che contro ogni evidenza continuano a negarne persino l’esistenza. La ricerca ufologica infatti è completamente lasciata all’iniziativa privata. Ed è opportuno ricordare a questo punto che la Sezione Ufologica Fiorentina ed il Centro Ufologico Nazionale, che da vari decenni seguono la situazione degli UFO nel nostro Paese, come del resto gli altri Gruppi di Ricerca, sono associazioni private caratterizzate da un completo volontariato, i cui membri conducono inchieste e indagini spesso difficili, laboriose e costose con mezzi economici propri, sacrificando denaro e tempo libero. L’UFO è un argomento affascinante non privo di importantissimi risvolti che varrebbe la pena di investigare, approfondire e divulgare.

Sarebbe doveroso ed opportuno rendere giusta informazione a quanto ancora rimane taciuto su una realtà capace di sdradicare certe convinzioni e pregiudizi e trasformare totalmente la nostra vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giorgio Alessandro Pacetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento