Pofi, aggredisce l'ex convivente mentre si trova al mercato e la manda all'ospedale

La donna, un'ambulante di frutta e verdura, è stata colpita con pugni al volto ed alla testa. Sul posto i medici del 118 ed i carabinieri della locale stazione. L'uomo è stato denunciato per lesioni aggravate e minacce

Aggressione al mercato

Aggredisce la ex convivente che finisce in ospedale con il volto tumefatto. L'increscioso episodio si è verificato  ieri mattina nei presi della farmacia di Pofi, dove la vittima che lavora come ambulante aveva aperto il suo banco di frutta e verdura. Da qualche mese la donna una 50enne che risiede nella stessa città, aveva deciso di interrompere quella convivenza che durava da più di venti anni a causa del carattere violento ed aggressivo dell'uomo, un 58enne campano che risiede da anni nel capoluogo ciociaro. Tale decisione però aveva scatenato l'ira dell'ex che aveva cominciato a perseguitare la commerciante.

Gli alberi bruciati per dispetto

Qualche mese fa per farle dispetto aveva bruciato gli alberi che si trovavano davanti alla sua abitazione. In quella occasione venne denunciato per danneggiamento. Nei giorni scorsi l'avvocato Claudia Mancini che rappresenta la vittima, constatando la pericolosità dell'uomo aveva chiesto al questore di disporre un provvedimento di allontamento nei confronti del campano. L'alto funzionario si sarebbe dovuto pronunciare  il 15 ottobre prossimo. Ma ieri mattina l'uomo si è recato nel posto di lavoro della 50enne rivendicando una  parte di immobile che a suo dire aveva contribuito a realizzare. La donna però decisa a non retrocedere nemmeno di un passo lo aveva invitato ad andarsene. 

La vittima trasportata in ospedale

L'ex per tutta risposta ha cominciato a colpirla con pugni sul volto ed alla testa. A salvare la donna da quella furia scatenata il figlio di 32 anni. La donna a causa delle percosse è stata soccorsa dai medici dell’ambulanza del 118 che l’hanno trasportata nel vicino ospedale per essere sottoposta alle prime cure. Non appena l’uomo ha capito che da lì a pochi minuti sarebbero arrivati i carabinieri si è dato alla fuga. Quando i militari della locale stazione sono giunti sul posto, essendo trascorsa la flagranza di reato, non hanno potuto arrestarlo. Il 58enne adesso deve rispondere di lesioni aggravate e minacce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento