Pomezia, doppio scacco dei carabinieri al clan camorristico dei “polverino”. catturati in una villetta due latitanti in fuga dal 2011. Uno è tra i ricercati più pericolosi d’Italia

I Carabinieri dei Nuclei Investigativi di Napoli e Roma hanno scovato e catturato a  Pomezia -in una villetta nei pressi della zona industriale di Santa Palomba- due latitanti affiliati al clan camorristico dei “Polverino”, operante nei paesi...

I Carabinieri dei Nuclei Investigativi di Napoli e Roma hanno scovato e catturato a Pomezia -in una villetta nei pressi della zona industriale di Santa Palomba- due latitanti affiliati al clan camorristico dei “Polverino”, operante nei paesi dell’hinterland a Nord del capoluogo campano, in altre Regioni d’Italia e all’estero.

Si tratta di Giuseppe Ruggiero, 53enne, di Marano di Napoli, inserito nell’elenco dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia e personaggio di primissimo piano del clan e di Carlo Nappi, classe ’58, elemento di spicco del sodalizio.

Entrambi erano ricercati dal 2011 e sfuggivano all’esecuzione di due Ordinanze di Custodia Cautelare in Carcere emesse dal GIP di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea per associazione di tipo mafioso, estorsione, associazione finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti e per traffico e spaccio di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento