menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FCA: infortunio mortale, per la Procura di Cassino poteva essere evitato

L'incidente, costato la vita a Fabrizio Greco, l'operaio di 39 anni residente a Pontecorvo, sarebbe stato provocato dalla mancanza di controllo e di rispetto delle regole da parte degli indagati

Fabrizio Greco, l'operaio pontecorvese di 39 anni rimasto vittima di un infortunio all'interno dello stabilimento FCA di Piedimonte, sarebbe morto perché i cinque indagati, individuati dalla Procura dopo una lunga indagine, assumendo “comportamenti di tipo omissivo, per negligenza, imprudenza ed imperizia, oltre che per l’inosservanza delle norme di prevenzione ed infortuni sul lavoro” non avrebbero evitato il gravissimo incidente.

Le immagini strazianti

Le indagini

Il sostituto procuratore della repubblica, il magistrato Valentina Maisto, nei giorni scorsi ha chiuso le indagini riguardante la morte di Fabrizio Greco che è avvenuta nella notte tra il 30 settembre ed il primo ottobre 2019 nello stabilimento FCA di Piedimonte San Germano. L'operaio, sposato e padre di una bimba, era impegnato nel turno di notte quando venne colpito alla testa da un pesante stampo che aveva iniziato ad oscillare. Le indagini hanno fatto emergere, a vario titolo, le responsabilità di chi avrebbe dovuto occuparsi della sicurezza e della tutela del giovane padre di famiglia.

L'accusa

Nel registro degli indagati sono quindi finiti il datore di lavoro della vittima, il dirigente delegato, il responsabile del reparto manutenzione, il preposto di turno e il responsabile del servizio. In sintesi, come accertato dai Carabinieri della Compagnia di Cassino e della stazione di Piedimonte su delega della procura, il 39enne non avrebbe dovuto svolgere alcune manovre che lo hanno poi portato alla morte, perché non aveva le competenze. 

La difesa

Uno dei cinque indagati si è affidato, per chiarire la sua posizione, agli avvocati Sandro Salera e Paolo Marandola mentre la parte civile (la moglie, la figlia, la madre e la sorella del povero Fabrizio) è rappresentata dall'avvocato Marco Greco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento