rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
L'iniziativa / Pontecorvo

Fiera agricola del basso Lazio: la seconda edizione fissata per aprile

È partita l'organizzazione dell'importante evento che si terrà a Pontecorvo in piazza San Giovanni e via Aldo Moro

È appena alla seconda edizione, ma i suoi numeri ne fanno già una rassegna leader di settore. Sono triplicati gli espositori in tutti i settori, con un incremento notevole tra le aziende che producono e commercializzano mezzi e macchinari agricoli che da trenta dello scorso anno sono passate oggi a oltre novanta. È la Fiera Agricola del Basso Lazio che si tiene a Pontecorvo dal 12 al 14 aprile.

“Il successo della prima ci ha sorpresi. Eravamo consapevoli che ci sarebbe stato interesse, ma non nella misura in cui si è palesato. Stiamo lavorando – spiega il presidente dell’Associazione Fiera, Enzo Molle – per capitalizzare e gestire quel successo, frutto della fiducia accordata da aziende, collaboratori, partner. Vogliamo consolidare questo evento nell’interesse degli imprenditori agricoli, delle aziende del vasto indotto che l’agricoltura alimenta, sostenendo economia e lavoro del comprensorio”. Non solo macchine e mezzi, che per essere esposti al meglio verranno collocati sia in piazza Giovanni Paolo, sia in via Aldo Moro. Sarà allestita una vasta area riservata agli appassionati di giardinaggio e coltivazioni domestiche e inoltre i visitatori troveranno anche una rassegna nutrita e diversificata di aziende che producono le più rinomate tipicità agroalimentari laziali.

“I servizi e l’offerta multifunzionale che stiamo predisponendo – dice il consigliere delegato Gaetano Spiridigliozzi – sono di eccellenza. Siamo partiti in sordina, in silenzio, unicamente spinti dal desiderio di fare qualcosa di buono e duraturo per la nostra agricoltura e la nostra città. I ringraziamenti come i consensi ricevuti l’anno scorso ci hanno confermato che le basi per costruire un evento di primissimo piano ci sono tutte. La Fiera quest’anno alimenterà un indotto economico massiccio, con benefici per bar, ristoranti, negozi e tutte le altre attività cittadine”. Tra le grandi novità della seconda edizione debuttano le aziende sementiere e la zootecnia, sia da latte e carne, gli animali da lavoro, gli allevamenti ovini e bovini. Un mondo che avrà un proprio spazio, in allestimento nel terreno antistante il quartiere fieristico. Già in programma anche rodei e spettacoli equestri di richiamo.

“Abbiamo creduto subito nelle potenzialità della manifestazione e siamo ancora più convinti del sostegno che come amministrazione comunale – aggiunge il sindaco Anselmo Rotondo – abbiamo rinnovato ai ragazzi che, dal nulla, hanno creato un evento così inclusivo, capace di richiamare investitori, operatori e appassionati da tutte le regioni del centro Italia. La Fiera rientra a buon diritto tra le tante attività che quest’amministrazione ha avviato e sostiene e che stanno cambiando il volto alla nostra città, riportando interesse e attenzione su Pontecorvo, con effetti significativi sul sistema economico cittadino”     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera agricola del basso Lazio: la seconda edizione fissata per aprile

FrosinoneToday è in caricamento