Pontecorvo, Riccardo Roscia decade: non è più consigliere comunale

L'atto ufficializzato nel corso del consesso civico: doveva restituire all'Ente oltre 50mila euro come risarcimento del danno causato all'immagine

Un momento del consiglio comunale

Riccardo Roscia non fa più parte del Consiglio Comunale di Pontecorvo. L'ex sindaco e rappresentante del gruppo di minoranza è decaduto per incompatibilità. L'intera maggiornaza infatti ha votato all'unanimità il punto all'ordine del giorno che prevedeva appunto la sua 'cacciata'. Una vicenda complessa che trae origine dalle disavventure giudiziarie dell'ex primo cittadino.

La ricostruzione

L'incompatibilità dell'ex sindaco nasce dal fatto che l'esponente politico avrebbe dovuto risarcire l'Ente di ben 52mila euro per 'danno all'immagine' dopo il suo arresto per una presunta 'mazzetta' ottenuta da un imprenditore della città. Il Comune, quindi, ha ritenuto costituirsi parte civile nel processo a carico di Roscia perchè, in qualità di allora sindaco, avrebbe danneggiato irrimediabilmente l'immagine della città e di chi la rappresenta. La somma richiesta, 52mila euro appunto, altro non sono che l'importo che, secondo le indagini, l'imprenditore avrebbe consegnato al primo cittadino Roscia durante il suo mandato.

Le motivazioni del Consiglio

“Il Consiglio, democraticamente, ha ritenuto insufficienti e giuridicamente non supportate le controdeduzioni di Roscia, per cui le ha rigettate, riconoscendo l’incompatibilità sopravvenuta. Non è un atto politico, perchè Roscia lo abbiamo battuto nelle urne, ma è un atto di legalità. Lo stato dei fatti è che Roscia, capogruppo di minoranza, è stato chiamato in giudizio per un presunto danno al Comune per fatti penalmente prescritti, per cui c’è un contenzioso con l’ente e ciò la legge e la giurisprudenza non lo permettono” si legge in una nota diramata dalla giunta rappresentanta dal sindaco Anselmo Rotondo
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento