Pontecorvo, telefonava a 'scrocco' nei paesi dell'Est, arrestato

Un uomo di origine Ceca ma residente in città, con un apposito apparecchio, si era collegato alla linea di casa di un vicino al quale è arrivata una bolletta da settemila euro.

Telefonava nei paesi dell'Est a scrocco. Collegando un apposito apparecchio all'all'interno di una centralino della Telecom. In questo modo riusciva a chiamare amici, parenti e conoscenti, senza dover pagare un solo centesimo. L'intero costo della telefonata veniva addebitato sulla bolletta di qualche povero malcapitato. A Pontecorvo, i carabinieri del tenente Tamara Nicolai, hanno scoperto e fatto arrestare un uomo di 59 anni, residente in città ma originario della Repubblica Ceca.

La denuncia

A far scattare le indagini è stata la denuncia presentata da un cittadino al quale erano state recapitate delle salatissime bollette Telecom, per un totale di euro 7000. Un utente in regola con il contratto e con i pagamenti che però non riusciva a venire a capo dell'arcano. Secondo la compagnia telefonica, infatti, quelle chiamate erano state fatte. L'utente, esasperato e non riuscendo a risolvere il problema direttamente con la società telefonica, ha quindi deciso di presentare regolare denuncia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stratagemma

I carabinieri, insospettiti dall’ammontare delle bollette hanno effettuato un controllo con gli operatori della Telecom e all’interno di una cabina, dove sono posizionati tutti i cavi delle diverse utenze telefoniche, hanno notato la presenza di un dispositivo, in gergo “ponticello”, in grado di collegare una rete telefonica con un’altra e che permetteva all’arrestato di usufruire della linea dell’ignara vittima. Il furfante ha ottenuto gli arresti domiciliari mentre la linea telefonica è stata ripristinata secondo regola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento