menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa alimentare, in tre non rispondono all'interrogatorio. Revocato l'obbligo di firma a Giovanni Di Vozzo

L'imprenditore di Pontecorvo, assistito dall'avvocato Emanuele Carbone, ha dimostrato la sua estraneità ai fatti contestati dal Gip.

In tre si sono avvalsi della facoltà di non rispondere mentre l'imprenditore Giovanni Di Vozzo di Pontecorvo ha fornito al Gip elementi attinenti la sua estraneità ai fatti contestati. L'interrogatorio disposto a carico delle persone indagate dalla Procura di Cassino per una presunta frode alimentare si sono svolti dinanzi al Gip del tribunale di Cassino.

La ricostruzione della vicenda

Nove le persone che si sono viste notificare una misura cautelare: due imprenditori, due fratelli di Pontecorvo, sono agli arresti domiciliari mentre tutti gli altri,, trenta complessivamente, si sono visti notificare l'obbligo di firma. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento