Cronaca Arce

Processo Mollicone, il fidanzato in aula: 'Serena voleva denunciare il figlio di Mottola'

Michele Fiorletti, all'epoca compagno della diciottenne assassinata, davanti alla Corte ha ricostruito il giorno della scomparsa e i dubbi della giovane

"Bell'esempio che abbiamo ad Arce dove il figlio del maresciallo Mottola si fa le canne e spaccia. Prima o poi lo denuncio". Queste le parole che Serena Mollicone ha detto al fidanzato Michele Fiorletti una settimana prima della sua uccisione. A riferirlo in aula, nel corso del processo in Corte d'Assise, è stato l'uomo che venti anni fa era il compagno della studentessa assassinata nel 2001.

Le dichiarazioni vengono rilasciate da Fiorletti agli investigatori il 4 marzo del 2011 durante un interrogatorio.  Michele Fiorletti ha ricostruito il giorno della scomparsa di Serena, la fase delle ricerche e soprattutto i dubbi che la ragazza manifestava nei giorni precedenti la sua sparizione e inerenti il giro di droga in paese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Mollicone, il fidanzato in aula: 'Serena voleva denunciare il figlio di Mottola'

FrosinoneToday è in caricamento