rotate-mobile
La vicenda / Cassino

Processo Mollicone, in aula l'esperta di botanica: i frammenti di legno compatibili al 90%

Il consulente tecnico Elena Pilli, ex ufficiale dei Ris, ha lllustrato l'esito degli accertamenti svolti sulle 23 micro tracce rinvenute tra i capelli della studentessa e sul nastro isolante utilizzato per sigillare il sacchetto

Il processo per la morte di Serena Mollicone vede ha visto testimoniare in aula la biologa forense Elena PiIli, ex capitano del Ris ed oggi docente universitaria. L'esperta di botanica ha riferito degli accertamenti svolti sui frammenti di legno rinvenuti sul nastro adesivo e tra i capelli di Serena Mollicone. Il consulente ascoltato dai pubblici ministeri Maria Beatrice Siravo e Maria Carmen Fusco nella relazione consegnata nel 2018 spiega che: "Per i campioni rinvenuti sui nastri repertati è stata osservata una sovrapposizione maggiore del 90% fra le sequenze ottenute dai campioni e delle dei campioni di confronto.

Pertanto, si ritiene che le evidenze genetiche osservate forniscono un forte elemento  di supporto all'ipotesi di riconducibilità delle tracce di origine vegetale rinvenute sui nastri repertati ai campioni di confronto prelevati dalla porzione della porta danneggiata". Una perizia questa che andrebbe a supportare il castello accusatorio che ritiene che l'omicidio della studentessa di Arce sia avvenuto in caserma e quindi in un luogo interno. La botanica nominata dalla Procura di Cassino ha parlato dell'analisi di 23 frammenti: 5 attinenti alla porta sequestrata nell'alloggio in uso alla famiglia Mottola e situato all'interno della caserma e 18 rinvenuti sul nastro adesivo che avvolgeva il sacchetto infilato sulla testa della giovane donna uccisa nel giugno del 2001. 

L'ipotesi della testimone potrebbe essere confutata dal contro esame della difesa che avrà inizio a termine della deposizione. Ricordiamo che sul banco degli imputati siedono l'ex comandante della caserma dei carabinieri, Franco Mottola, la moglie Anna Maria, il figlio Marco, l'ex vice comandante Vincenzo Suprano e l'appuntato Francesco Suprano.

in aggiornamento 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Mollicone, in aula l'esperta di botanica: i frammenti di legno compatibili al 90%

FrosinoneToday è in caricamento