Processo Pompili, Loide del Prete punta l'indice sul compagno e sul marito di Gloria

Nelle ore scorse il pubblico ministero ha contestato il reato di maltrattamenti. La donna avrebbe dichiarato di aver subito vessazioni e percosse da entrambi

Loide del Prete

Processo Pompili, colpo di scena in aula, il compagno di Loide Del Prete (foto in alto) anche lui detenuto in carcere per aver causato la morte della giovane Gloria, ed il marito di questa Hady Saad di 29 anni sono stati accusati di maltrattamenti nei confronti della stessa Loide. A puntare l'indice proprio la cugina di Gloria che aveva presentato denuncia nei confronti di entrambi. A detta della donna che è difesa dall'avvocato Giuseppe Cosimato, che rischia una condanna per omicidio, avrebbe subito vessazioni, minacce e percosse da parte di entrambi. Non ci è dato sapere se questa sia una mossa studiata a tavolino  per scaricare la propria responsabilità sugli altri.

Un negoziante di Nettuno avrebbe visto Gloria mentre si prostituiva 

Di certo c'è che ieri mattina in aula è salito sul banco dei testimoni un negoziante di Nettuno che conosceva molto bene Gloria. E proprio questi ha dichiarato di aver visto la ragazza mentre si prostituiva lungo la strada. Anche le tre vicine di casa chiamate a deporre hanno raccontato di aver udito le urla della ragazza quando veniva picchiata  o quando chiedeva alla cugina e al compagno di lasciar stare i suoi bambini. Quando la giovane si ribellava alla coppia, ecco che la ricattavano facendo leva sui  figlioletti di tre e cinque anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La coppia usava i figlioletti per ricattare la ragazza

E lei povera ragazza per evitare che potessero far loro del male piegava la testa ed obbediva ai loro voleri. Va da sè che si  tratta di deposizioni molto significative ai fini del processo. L'avvocato Antonio Ceccani che difende il marito di Gloria, accusato di maltrattamenti e favoreggiamento della prostituzione, ha sostenuto che nessun testimone ha descritto il suo assistito come una persona violenta. Nè tantomeno qualcuno ha testimoniato di averlo visto accompagnare Gloria nei luoghi di meretricio. Prossima udienza il 2 aprile del 2019. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento