Processo Pompili, il medico legale: "Gloria è morta a causa della frattura dell'undicesima vertebra"

La dottoressa Setacci che ha effettuato l'esame autoptico sulla salma è salita ieri mattina sul banco dei testimoni. Le numerose ecchimosi presenti sul corpo hanno evidenziato che la ragazza sovente veniva aggredita e picchiata selvaggiamente

Gloria Pompili

Processo Pompili. Ieri mattina nell'udienza che si è tenuta presso il tribunale di Latina è salita sul banco dei testimoni il medico legale dott.ssa Maria Cristina Setacci che all'epoca dei fatti aveva effettuato l'esame autoptico sulla salma della povera Gloria. Il medico ha riferito alla Corte che a determinare la morte della giovane di 23 anni era stata la rottura delll'undicesima vertebra e lo spappolamento della milza.

Gloria veniva picchiata da tempo

Il medico legale ha inoltre evidenziato che sul corpo della ragazza erano presenti numerose ecchimosi riconducibili a precedenti aggressioni fisiche. Dunque Gloria sovente veniva picchiata  dai suoi aguzzini. Sul banco dei testimoni è salito anche il maresciallo che aveva avviato l'attività investigativa e che aveva fatto scattare in seguito l'arresto per Saad Mohamed Mohamed Elesh Salem di 24 anni e della sua convivente Loide Del Prete di 38 anni entrambi accusati di omicidio.

Sul banco degli imputati anche il marito

Sul banco degli imputati questa mattina presso il tribunale di Latina c'era anche marito di Gloria Hady Saad Mohamed Mohamed di 29 anni che deve rispondere di maltrattamenti ed induzione alla prostituzione. Tornando al processo la coppia di conviventi è accusata di aver massacrato di botte la giovane mamma fino a perforarle il polmone danneggiarle in modo irreversibile la milza.

La giovane aveva cercato di parare le bastonate

Di certo si da che Gloria prima di morire si sarebbe difesa fino allo stremo cercando come aveva potuto di parare quei colpi di bastone che le avevano procurato la frattura di alcune vertebre. Sarebbe stata proprio questa lesione come evidenziato dal medico legale a condurre alla morte la giovane di via Bellini a Frosinone. L’egiziano arrestato è difeso dagli avvocati Romano e Filippo Misserville, Loide Del Prete da Giuseppe Cosimato, mentre il marito di Gloria sarà rappresentato dall'avvocato Antonio Ceccani del foro di Frosinone. Prossima udienza l'11 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento