Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Processo Willy, Belleggia consegna tre lettere ai familiari del 21enne e nega di aver partecipato al pestaggio mortale

I messaggi fatti pervenire alla Corte nel corso dell'udienza. La richiesta di rito abbreviato è stata rigettata e il processo continuerà fino a dicembre. I fratelli Marco e Gabriele Bianchi e Mario Pincarelli, collegati in video conferenza dal carcere di Rebibbia

Capelli raccolti, vestita di nero e con al collo un ciondolo in oro con l'immagine sorridente del figlio. Umile e piena di coraggio, la mamma di Willy Monteiro Duerte si è fatta largo tra la stampa e i tanti curiosi che affollavano l'ingresso del tribunale di Frosinone. Mamma Lucia, accompagnata dal marito e dalla figlia, è rimasta per tutto il tempo dell'udienza seduta in disparte, a pochi metri di distanza dall'unico dei quattro presunti assassini presente al processo.

Francesco Belleggia, completo blu, camicia bianca e cravatta, accanto al suo avvocato Vito Perugini, cercava costantemente con lo sguardo i familiari del ventunenne assassinato a botte calci e pugni la notte tra il 5 e il 6 settembre 2020 a Colleferro. Lo stesso giovane, in 3 lettere presentate alla Corte ha chiesto perdono ai familiari di Willy ed ha preso le distanze dai gravissimi fatti che gli vengono contestati. Ha ribadito, in un messaggio pieno di dolore di non aver partecipato al massacro del cuoco italo-capoverdiano. Belleggia quindi si è defilato, come accaduto nei giorni successivi all'arresto, dal pestaggio crudele e impietoso che ha tolto la vita ad un giovane coraggioso che era intervenuto per difendere un amico in difficoltà.

Il racconto della lunga mattinata in tribunale

Nel corso dell'udienza che si è attenuta al primo piano dell'aula di Corte d'Assise del tribunale di Frosinone, presieduta da Francesco Mancini e Chiara Doglietto come giudice a latere, gli avvocati di Marco e Gabriele Bianchi (difesi dall'avvocato Massimiliano Pica) e Mario Pincarelli (difeso dall'avvocato Loredana Mazzenga) , hanno fatto richiesta di rito abbreviato per poter ottenere uno sconto di pena. La corte ha rigettato l'istanza e il processo proseguirà secondo calendario e nei seguenti giorni: 23 giugno, 15 luglio, 22 luglio, 9 settembre (10,30) 23 settembre, 7 ottobre, 21 ottobre, 4 novembre, 18 novembre. 2 dicembre, 16 dicembre

I tre imputati collegati in video conferenza dal carcere di Rebibbia hanno avanzato richiesta di presenza in aula per le prossime udienze ma il giudice ha dato parere negativo nel rispetto delle norme anticovid valide fino al 31 luglio. 

(Foto di Antonio Visca)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Willy, Belleggia consegna tre lettere ai familiari del 21enne e nega di aver partecipato al pestaggio mortale

FrosinoneToday è in caricamento