Cronaca

Race of the Cure, 70 mila partecipanti alla maratona contro i tumori al seno

Sono stati circa 70 mila i partecipanti alla 15esima edizione della Race for the Cure, la tradizionale maratona di sensibilizzazione dedicata alla lotta contro i tumori al seno, svoltasi domenica 18 maggio a Roma. I partecipanti si sono dati...

Sono stati circa 70 mila i partecipanti alla 15esima edizione della Race for the Cure, la tradizionale maratona di sensibilizzazione dedicata alla lotta contro i tumori al seno, svoltasi domenica 18 maggio a Roma. I partecipanti si sono dati appuntamento tra le antiche rovine del Circo Massimo, che si è tinto di rosa per l'intera mattinata.

A sparare il colpo che ha dato il via, poco dopo le 10, la presidente della Susan G. Komen Judy Salerno. Con le ragazze della nazionale di pallavolo come apripista, il percorso si è snodato come sempre tra via delle Terme di Caracalla, via di San Gregorio, via Celio Vibenna, via degli Annibaldi, via Cavour, via dei Fori Imperiali, per tornare poi di nuovo via Celio Vibenna, via di San Gregorio ed infine raggiungere il traguardo a via dei Cerchi.

Tuttavia le vere protagoniste della corsa sono state le "Donne in rosa", coloro che hanno superato o stanno affrontando la battaglia contro il tumore al seno ed hanno corso indossando una speciale maglietta rosa per rendersi riconoscibili e dare una coraggiosa testimonianza. Testimonial delle "Donne in rosa" sono state Rosanna Banfi e Mariagrazia Cucinotta.

A presenziare alla manifestazione il sindaco di Roma Ignazio Marino, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e le due star del wrestling Cesaro e Alicia. Mentre presenti sul nastro di partenza il Direttore del Nuovo Centro di Senologia del Policlinico Gemelli di Roma e Presidente della Komen Italia, Riccardo Masetti, alte uniformi delle forze dell'ordine: Carabinieri, Esercito, Guardia di finanza, Marina militare e Polizia di Stato; la direttrice della programmazione sanitaria della Regione Lazio Flori Degrassi, i giornalisti Massimo Giannini, vice direttore de 'La Repubblica' e Maurizio Mannoni della Rai, gli ambasciatori di Usa, Kwait e Kossovo.

La "Race for the Cure" di Roma si conferma la più numerosa tra le oltre 150 edizioni che si svolgono ogni anno negli Usa, in Europa, in Africa e Asia. I fondi raccolti con la manifestazione vengono erogati l'anno successivo per sostenere economicamente i progetti delle associazioni che operano nella lotta ai tumori del seno in tutta Italia. Dall'acquisto di apparecchiature per la diagnosi e cura, alla realizzazione di programmi di supporto per donne operate o di promozione della prevenzione e formazione del personale medico infermieristico. Grazie alla "Race" sono stati fino ad oggi realizzati in tutta Italia 245 progetti, per un ammontare complessivo di 2.150.000 euro distribuiti a 110 associazioni in 17 regioni.

L'articolo di Diana Romersi

Seguimi su Twitter: @DianaRomersi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Race of the Cure, 70 mila partecipanti alla maratona contro i tumori al seno

FrosinoneToday è in caricamento