Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Morte Sara Francesca, sequestrato il defibrillatore dell'hotel dove è annegata la giovane

Lo strumento salvavita è stato portato via dai carabinieri perché malfunzionante. Un elemento questo molto rilevante in quanto la ragazzina con un macchinario efficiente forse avrebbe potuto essere salvata

Tredicenne annegata nella piscina (in foto) del Grand Hotel Virgilio a Sperlonga, sequestrato dai carabinieri il defibrillatore che si trovava nell'hotel perché malfunzionante. Un elemento questo molto rilevante in quanto la ragazzina con un macchinario efficiente forse avrebbe potuto essere salvata.

Le indagini

Gli investigatori stanno raccogliendo tutte le informazioni necessarie per completare il quadro della situazione. La 13enne di Morolo Sara Francesca Basso, secondo la prima ricostruzione dei fatti sarebbe stata risucchiata da un bocchettone di aspirazione dell'acqua della Piscina. L'ematoma di 35 centimetri che la ragazzina riportava su una coscia ed i lembi del costumi trovati attaccati alla grata del bocchettone farebbero proprio ipotizzare che la minorenne a causa di quella forte pressione non sia più  riuscita a risalire in superficie.

I risultati dell'autopsia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Sara Francesca, sequestrato il defibrillatore dell'hotel dove è annegata la giovane

FrosinoneToday è in caricamento