Cassino, rapina alla Banca Popolare di Novara, arrestato il secondo uomo

La Squadra Mobile di Frosinone ha individuato, a distanza di due anni, l'autore del colpo messo a segno nella filiale di via Varrone. Il complice venne bloccato dai carabinieri

Il vice questore Carlo Bianchi

E' stato individuato dopo due anni di serrate indagini dagli investigatori della Squadra Mobile di Frosinone ed arrestato. Parliamo di un 20enne di Secondigliano che nel luglio del 2016 in via Varrone a Cassino, unitamente ad un complice, si rese protagonista di una rapina a danno della filiale della Banca Popolare di Novara. Il bottino fu di oltre 15mila euro. Questa mattina gli agenti del vice questore Carlo Bianchi, capo della Squadra Mobile di Frosinone, hanno suonato al campanello dell’abitazione del giovane per la notifica e contestuale esecuzione dell’Ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Cassino.

Le indagini

Nonostante la reticenza del rapinatore arrestato dai Carabinieri nell'immediatezza del fatto (non ha mai voluto dire chi fosse il complice) i poliziotti della sezione Crimine Organizzato coordinata dal sostituto commissario Luigi Zagordi, non hanno mai abbandonato quell’indagine e la tenacia degli inquirenti è stata “premiata”: anche il secondo rapinatore è stato consegnato alla giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento