Regione, Consiglio lazio la settimana in consiglio regionale (14 –17 giugno 2016)

La seduta ordinaria del Consiglio regionale n. 56 è stata aggiornata a mercoledì 15 giugno 2016, ore 11. Tra gli argomenti all'ordine del giorno che rimangono da trattare: le elezioni del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della...

aula-consiglio-regionale-del-lazio3

La seduta ordinaria del Consiglio regionale n. 56 è stata aggiornata a mercoledì 15 giugno 2016, ore 11. Tra gli argomenti all'ordine del giorno che rimangono da trattare: le elezioni del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale e dei suoi due coadiutori, del Difensore civico e del Garante dell'infanzia e dell'adolescenza; la proposta di legge n. 56 sul riconoscimento del ruolo sociale delle Società di mutuo soccorso della regione Lazio ed interventi a tutela del loro patrimonio storico e culturale; la proposta di legge n. 210 "Legge quadro a sostegno del pluralismo dell’informazione e della comunicazione istituzionale" e la proposta di legge n. 255 sugli interventi di lotta al tabagismo per la tutela della salute e dell’ambiente. Inserite all'ordine del giorno, sulla scorta delle decisioni prese il 18 maggio dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari, una serie di mozioni.

COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI E SPECIALI

Sono previste le seguenti sedute di commissione:

Martedì 14 giugno

Ore 10,30 - Sala Etruschi

Commissione VII - Politiche sociali e salute

Prosecuzione dell’esame dell’articolato della proposta di legge n. 88 del 16 ottobre 2013 “Sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali della Regione Lazio” di iniziativa della giunta regionale.

Giovedì 16 giugno

Ore 11 – Sala Latini

Commissione Agricoltura, artigianato, commercio, formazione professionale, innovazione, lavoro, piccola e media impresa, ricerca e sviluppo economico.

All’ordine del giorno:

  • Schema di deliberazione n. 156: Attuazione articolo 7 legge regionale 26 giugno 2015, n. 8 “Disposizioni relative all’attuazione del demanio marittimo per finalità
  • turistiche e ricreative. Modifiche alla legge regionale 6 agosto 2007, n. 13, concernente l’organizzazione del sistema turistico laziale, e successive modifiche”. Approvazione regolamento regionale “Disciplina delle diverse tipologie di utilizzazione delle aree demaniali per finalità turistico-ricreative”.
  • Testo unificato della proposta di legge regionale n. 205 del 24 ottobre 2014 concernente “Interventi per promuovere il ripristino delle coltivazioni di canapa (cannabis sativa) e le relative filiere produttive nel territorio della Regione” e della proposta di legge regionale n. 213 del 4 novembre 2014 concernente “Promozione della coltivazione della canapa per scopi produttivi ed ambientali”.

FIDENE; ZINGARETTI, SOLIDARIETA’ A CARABINIERE FERITO RETE FARMACIE OBIETTIVO SENSIBILE, NECESSARIO POTENZIAMENTO SICUREZZA

“A nome mio e di tutta l’Amministrazione regionale desidero esprimere solidarietà e stima al Carabiniere rimasto ferito questa mattina nel corso di una sparatoria a Roma e all’Arma dei Carabinieri, impegnata quotidianamente nella lotta alla criminalità per garantire sicurezza sul nostro territorio. L’episodio accaduto oggi presso la farmacia di Fidene, al cui titolare va tutta la mia vicinanza, è l’ennesimo di una lunga serie di rapine che ha interessato questi presidi sanitari, a conferma che la rete delle farmacie rappresenta un obiettivo tra i più sensibili, dunque necessita di un potenziamento della sicurezza a tutela degli operatori e dei cittadini”. Lo comunica in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

PREMIO LAZIOINNOVATORE

Pitching battle dei 24 finalisti e premiazione vincitori martedì 14 giugno ore 9.30 lazio innova | via marco aurelio 26 | roma

Martedì 14 giugno i 24 finalisti del Premio Lazio Innovatore, selezionati durante la prima fase su un totale di 250 domande pervenute, presentano i propri progetti attraverso pitch della durata di 3 minuti.

Una giuria di esperti valuterà e premierà i promotori dei 4 progetti vincitori che dovranno dimostrare di avere anche un potenziale economico di business appetibile per i potenziali investitori.

Quattro i tipi di premi in palio, per un totale di 70 mila euro. Il premio Best Startup da (20 mila euro) è dedicato all’impresa o startup che propone la migliore soluzione innovativa nei settori Agricultural and Food technology, Augmented Reality, Automotive, Big Data/Data Analisys, Cloud computing, IT security, E-health, E-learning, Fintech, Green, Internet of Things, Legal Tech, Smart City, Smart Home, Virtual Reality. C’è il premio Best PMI da (20 mila euro), riservato alla startup laziale, costituita da almeno un anno e fino a cinque anni, che propone o ha realizzato la migliore soluzione innovativa negli stessi settori del premio precedente. Il premio Best Social Innovation Project (20 mila euro) è riservato alla PMI laziale già costituita che propone o ha realizzato il miglior progetto di innovazione sociale, ossia un progetto di impresa teso a realizzare un prodotto, o un servizio, o una soluzione o un modello che soddisfi in modo innovativo i bisogni sociali. Infine il premio Best Startup incubata in uno Spazio Attivo (10 mila euro) è riservato alla startup costituita da non più di cinque anni e incubata in uno Spazio Attivo della Regione Lazio, che propone o ha realizzato la migliore soluzione innovativa nei medesimi settori.

LAVORO, SIMEONE (FI): “PER GLI LSU SPIRAGLI DI STABILIZZAZIONE DALLA REGIONE LAZIO”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dalla Regione Lazio sembrerebbe arrivare qualche schiarita per il futuro lavoratori socialmente utili. La Regione infatti, in accordo con il Ministero del Lavoro, ha avviato un programma che dovrebbe essere finalizzato proprio alla stabilizzazione dei circa 765 Lsu del Lazio. Il programma, come ci ha comunicato la struttura competente della Regione, dovrà essere completato nel 2018 e punta allo svuotamento totale del bacino dei lavoratori socialmente utili attraverso alcune azioni. La prima riguarda il monitoraggio dei posti vacanti, specialmente nelle qualifiche per l’accesso alle quali non richiesto il titolo di studio superiore a quello della scuola dell’obbligo, nelle dotazioni organiche di tutti gli enti pubblici del territorio regionale, compresi quelli che attualmente non utilizzano Lsu. Ogni sei mesi, in base ai dati forniti dagli enti pubblici, la Regione comunicherà al Ministero i posti disponibili. Sarà quindi stilata una graduatoria degli Lsu impiegati a cui attingere per le assunzioni. Infine, sarà riattivato il bonus, che nel passato era pari a 35mila euro, per i lavoratori interessati alle dimissioni volontarie. Si tratta di un importantissimo passo avanti su una questione di cui, come Forza Italia, ci siamo sempre interessati. Tanto che, proprio a dicembre dello scorso anno nel corso dell’esame e dell’approvazione della legge di stabilità regionale, abbiamo presentato un ordine del giorno con il quale si impegna la giunta regionale a trovare nel bilancio di previsione 2016 – 2018 le risorse finanziarie necessarie alla definitiva assunzione degli Lsu del Lazio. Si tratta di piccoli ma sostanziali passi avanti che ci auguriamo possano portare presto alla stabilizzazione di tutti quei lavoratori che da oltre venti anni operano presso gli enti pubblici senza avere certezza del proprio futuro”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento