Regione, sanità; Abbruzzese (FI): tutti certificano fallimento e carenza progetto Ambufest

Che gli Ambufest erano l'ennesimo fallimento nella gestione del sistema sanitario da parte del governo regionale lo avevamo detto in tempi non sospetti. Ora ad avvalorare quanto sostenevamo ci sono le dichiarazioni di professionisti e sindacati.

Che gli Ambufest erano l'ennesimo fallimento nella gestione del sistema sanitario da parte del governo regionale lo avevamo detto in tempi non sospetti. Ora ad avvalorare quanto sostenevamo ci sono le dichiarazioni di professionisti e sindacati. I quali hanno canche riscontrato delle irregolarità nel personale destinato a questo progetto. L'Aspetto che però non deve essere trascurato è il fatto che come le Case della salute i punti di cura dei codici bianchi e verdi nei distretti sanitari non sono riusciti ad allentare la morsa sui pronto soccorso della rete ospedaliera". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

"Nel caso specifico della provincia di Frosinone molte sigle sindacali contestano le modalità di attuazione da parte della Asl territoriale del progetto relativo agli Ambufest, finalizzato a garantire la continuità delle cure primarie all'interno della rete sanitaria locale per 24 ore al giorno.

Dopo le Case della Salute, che ricordo essere nate proprio per alleggerire la pressione sui pronto soccorso degli ospedali, anche gli Ambufest, possono essere considerati un altro strabiliante fallimento della politica sanitaria del governatore Zingaretti, poichè fondamentalmente, come al solito, è stata concepita una azione senza conoscere le reali esigenze dei singoli territori. Negli ospedali serve personale. Nonostante gli annunci in pompa magna, però, i ps sono prossimi al collasso, i reparti scoppiano o funzionano a singhiozzo le liste di attesa sono interminabili e nessun nuovo medico a varcato la soglia di un ospedale.Insomma il sistema sanitario ha le stesse criticità da tre anni e tutti i provvedimenti emanati dalla Regione Lazio non hanno modificato di una virgola il pessimo stato della sanità nel Lazio e nelle province.

Zingaretti, come ho detto nei giorni scorsi ha un'unica possibilità per recuperare credibilità: ammettere il suo fallimento e ripartire attraverso un consulto serrato coi i singoli territori per capirne le necessità e trovare le opportune soluzioni. Ormai, c'è poco da immaginare, la gente muore negli ospedali". Ha concluso Abbruzzese. SISMA; ABBRUZZESE - RIGHINI: PROPOSTO INTERVENTO FINANZIARIO PER MONITORAGGIO RISCHIO SISMICO "Nella seduta dell'VIII Commissione Consiliare odierna Nel quadro del programma stretegico regionale per la ricerca l’innovazione e il trasferimento tecnologico 2016-2018, nel’ambito del FESR all’Asse 5, prevenzione del rischio idrogeologico abbiamo rivolto un forte raccomandazione, alla Commissione, affinchè in sede di approvazione dei bandi futuri, sia previsto un intervento finanziario, che il documento oggi in discussione non prevede, per il monitoraggio del rischio idrogeologico e sismico nei territori del Lazio, in particolare quelli di Frosinone e Rieti" Lo hanno dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme istituzionali, e il consigliere regionale di Fratelli D'Italia, Vice presidente dell'VIII Commissione, Giancarlo Righini. "Sappiamo che il Comune più a rischio sismico dell’intera Regione Lazio è in provincia di Frosinone: Vallerotonda, che presenta un valore di accelerazione di gravità (l’indice alla base della mappatura) di 0,2670. Tra i centri del Frusinate seguono San Biagio Saracinisco con 0,2667, Acquafondata con 0,2657, Picinisco con 0,2651, Settefrati con 0,2633, San Donato Val di Comino con 0,2615 e Viticuso con 0,2613. I due paesi devastati dal sisma, Accumoli e Amatrice, hanno un’accelerazione di gravità di 0,2593 e 0,2600. Non a caso sono tutti paesi a rischio 1, quello più elevato in assoluto. In Ciociaria in questa categoria ce ne sono 29, ricadenti nella gran parte nel Sorano, nella Valle di Comino e nel Cassinate. La classificazione sismica del territorio nazionale, suddiviso in mappe di pericolosità, ha evidenziato come alcune zone della Regione Lazio risultano essere ad alto rischio sismico. Tale stato di cose non ha colore politico ed è il caso che le istituzioni tutte, facciano del proprio meglio per cercare di evitare ulteriori catastrofi.". Ha concluso Abbruzzese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento