Regione, terremoto Zingaretti: ‘investimenti nel cratere boom di domande quasi 700 il primo giorno’

ottimo segnale per la ricostruzione e la speranza, aumenteremo somma bando con 1,5 mln euro

giunta-regione-lazio

ottimo segnale per la ricostruzione e la speranza, aumenteremo somma bando con 1,5 mln euro

“Ripartono gli investimenti nell’area del cratere del sisma. Sono state quasi 700 le domande di finanziamento presentate solo nel primo giorno di apertura del bando da 2,5 milioni di euro per il “Sostegno alle imprese operanti nei 15 Comuni del Lazio nell’area del Cratere Sismico”, che prevede contributi a fondo perduto per gli investimenti delle microimprese. Ieri, infatti, primo giorno utile per presentare le richieste di finanziamento, ben 689 persone hanno inoltrato la loro domanda di contributo a Lazio Innova. Un vero e proprio boom di domande e un ottimo segnale per la ricostruzione e la speranza di tutta la zona”.

Lo comunica in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Il bando si rivolge alle microimprese con meno di 10 occupati e con un fatturato annuo inferiore ai 2 milioni di euro, inclusi i liberi professionisti e le imprese agricole. Il contributo che si può ottenere è di un massimo di 20.000 euro e deve essere destinato a progetti di investimento, coprendo fino all’80% delle spese sostenute.

“Visto il grande successo riscosso, la Regione Lazio sta lavorando per incrementare le risorse di questo bando con un altro milione e mezzo di euro, questo per rispondere concretamente alle richieste di sostegno agli investimenti da parte delle imprese, nelle zone colpite dal sisma. Per favorire la partecipazione, la Regione Lazio ha promosso, insieme alle associazioni di categoria del territorio, una rete di sportelli per assistere gli imprenditori nella compilazione della domanda. Un camper della Regione Lazio inoltre è presente tutti i giorni, a rotazione, nelle piazze dei comuni del cratere sismico, per aggiornare cittadini e imprenditori sulle opportunità di contributo e finanziamento”, - conclude Zingaretti.

Questo avviso è il primo di un “Pacchetto Sisma” di tre avvisi, predisposto dall’Assessorato regionale allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, e destinato a rilanciare l’attività economica delle zone colpite dal terremoto; a breve la Regione Lazio, tramite Lazio Innova, lancerà altri due bandi a sostegno delle attività produttive del cratere sismico: Fondo Futuro – Microcredito, che concederà finanziamenti agevolati al tasso dell’1% fino a 25.000 euro per gli investimenti delle microimprese e un ultimo che prevede finanziamenti a tasso zero fino a 10.000 euro per esigenze di liquidità delle microimprese.

CHIUSURA NASONI, BONAFONI (MDP): “MISURA INUTILE CON EFFETTI DEVASTANTI PER GLI INDIGENTI”

“E’ davvero un brutta pagina quella scritta in queste ore dall’amministrazione pentastellata al Governo di Roma, che ha iniziato la chiusura progressiva di 2800 "nasoni" della città. Una brutta pagina scritta da chi, di fatto, ha scelto di non intervenire sull’emergenza idrica ma di avvalersi di una misura inefficace e dannosa. Inefficace perché la chiusura delle storiche fontanelle porterebbe a un risparmio idrico di appena l'1% di tutta l'acqua potabile che viene consumata in città; dannosa per gli effetti devastanti che avrà su una popolazione di circa 10 mila indigenti (e tra loro ci sono anche anziani, bambini e neonati), per i quali le fontanelle con acqua potabile rappresentano l'unica fonte di approvvigionamento per svolgere funzioni quotidiane vitali.

Come se non bastasse, in barba al principio di acqua bene comune tanto sbandierato dai 5 Stelle in campagna elettorale, proprio oggi arriva in assemblea capitolina una mozione firmata da cinque consiglieri grillini che vuole rendere a pagamento l’acqua pubblica erogata dai 18 nasoni “hi tech” installati a Roma negli ultimi due anni.

Faccio mio, quindi, l’appello lanciato alla sindaca Raggi dalla Cri di Roma, dall’associazione 21 luglio e da molte altre realtà sociali affinché vengano riconsiderate altre forme di intervento che tengano insieme le esigenze tecniche e quelle sociali, il contrasto agli sprechi e il diritto per tutti a disporre di acqua pubblica”. E’ quanto afferma la consigliera regionale di Art. 1, Movimento democratico e progressista, Marta Bonafoni.

UE, SIMEONE (FI): “RIDICOLE SOLO LE PAROLE DI JUNCKER. PRESIDENTE TAJANI SIMBOLO DI UNA NUOVA EUROPA”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non si possono che stigmatizzare le parole, nonché i toni utilizzati, dal presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker che ha definito “ridicolo” il Parlamento europeo riunito in seduta plenaria e di conseguenza il presidente Antonio Tajani che legittimamente lo rappresenta. Bene ha fatto il presidente Tajani a riportare il tono delle discussione nei ranghi e nei ruoli richiesti sottolineando che “è la Commissione sotto il controllo del Parlamento non il contrario”. E non può fare che piacere apprendere da fonti stampa che si sia svolto, a margine della seduta, il dovuto incontro chiarificatore che dimostra come il presidente Tajani, anche se non ce ne è alcun bisogno, è la persona giusta al posto giusto, dotato di polso fermo ma sempre aperto al confronto per il bene superiore che sta in un’Europa unita e compatta sugli obiettivi da raggiungere per risolvere gravi emergenze come quello dell’immigrazione che sta attanagliando il nostro Paese. L’Europa grande, coesa e risolutiva nelle tante criticità che riguardano i Paesi membri ha bisogno di dialogo, di rispetto reciproco e della cooperazione tra le istituzioni europee a favore dei cittadini e non di urla o di denigrazioni verso i colleghi parlamentari. Valori e principi che sotto la presidenza di Antonio Tajani, come quanto accaduto dimostra, sono e saranno i capisaldi di una svolta che i cittadini attendono da tempo”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento