rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca

Chiede 5mila euro ai familiari di una persona deceduta

La vicenda si è conclusa con il giudice che ha rigettato la domanda risarcitoria e compensato le spese di lite

Chiede i danni ai familiari di una persona deceduta. La richiesta di risarcimento danni avanzata era di 5000 euro che sarebbe stata devoluta in beneficenza cosi come emerso nella fase dibattimentale. Il tutto a causa di presunte offese sui social ai danni del denunciante. Il procedimento si è concluso con il rigetto della domanda risarcitoria avanzata nei confronti degli eredi di Fernando Fallone, padre scomparso nel 2018 del sindaco di San Giovanni Incarico, Paolo Fallone.

Una storia che è approdata, malgrado il dolore per la prematura scomparsa di Fernando Fallone da parte dei familiari, davanti al giudice civile del palazzo di giustizia di via Tasso a Cassino. Il magistrato, dopo una serie di udienze, ha rigettato la domanda risarcitoria e compensato le spese di lite.

A rendere nota la questione è stato lo stesso sindaco di San Giovanni Incarico con un lungo post pubblicato sulla sua pagina Facebook: “Fernando Fallone ha vinto. Nostro padre ci ha insegnato tutto in ogni momento della sua vita e lo ha continuato a fare anche dopo che è passato ad altra vita. Lo ha fatto con la grande umiltà con cui sempre ha affrontato la vita, le problematiche e le cattiverie. Noi abbiamo seguito il suo esempio e oggi, grazie ai suoi insegnamenti, anche la sua memoria non è stata infangata. Ma non poteva andare diversamente perché una persona è seria in vita e lo sarà sempre.

Nessun rancore.

Nessuna vendetta.

Nessuna cosa da aggiungere.

Questo risultato racchiude tutto quello che serve per dimostrare ancora una volta che la serietà e l’onestà non la sconfigge nessuno, soprattutto le cattiverie. Ancor più di prima sei grande papà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiede 5mila euro ai familiari di una persona deceduta

FrosinoneToday è in caricamento