Rifiuti, la Mad chiude la discarica di Cerreto. L'ira della sindaca Virginia Raggi

Nel sito di Roccasecca stavano confluendo i rifiuti provenienti anche dalla Capitale ma un aspetto tecnico ha indotto la proprietà e bloccare il tutto. Il sindaco Sacco: lo sto dicendo da mesi

La discarica di Roccasecca dalle ore scorse è chiusa. A bloccare l'entrata dei compattatori carichi di rifiuti provenienti oltre che dalla provincia di Frosinone anche da quella di Roma, è stato il proprietario, l'imprenditore Valter Lozza titolare anche del sito di Civitavecchia che tanto sta facendo discutere in questi giorni. La decisione è stata presa, come lo stesso Lozza dichiara in un'intervista rilasciata a Romatoday perché si attendono direttive dal Governo su alcune linee guida da adottare. La sindaca Raggi, da oggi in piena emergenza, minaccia una denuncia per 'interruzione di pubblico servizio'

L'indagine Maschera

"Abbiamo dovuto necessariamente bloccare il conferimento in discarica di una tipologia di rifiuti in particolare, quella dei cosiddetti codici a specchio, questione dibattuta da anni, perché ancora il Governo non ha dato risposte su quali sono le linee guida da adottare in seguito alle richieste dell'Europa"  Nella giornata di Ieri in azienda c'è stato l'arrivo dei dei Carabinieri della forestale per l'acquisizione della documentazione inerente la classificazione di questa tipologia di rifiuti smaltita in discarica dal 2016 a oggi.

Le condanne

Perché la Mad nel 2018 è finita nella bufera giudiziaria dell'operazione Maschera, portata avanti dalla Procura di Cassino prima e dalla Direzione Distrettuale Antimafia poi. L'inchiesta vede tra le 30 persone coinvolte lo stesso Lozza, accusato di smaltimento illegale di rifiuti. "Abbiamo una Camera di consiglio al Tribunale del Riesame il 13 febbraio - spiega ancora a Romatoday. Anche per questo abbiamo preferito stoppare i conferimenti. È una decisione sofferta ma non possiamo fare diversamente. Aspettiamo di capire come dobbiamo smaltire questo tipo di rifiuti, che poi spetta agli impianti Tmb la classificazione, ma noi dobbiamo controllarla e vogliamo essere sicuri di farlo seguendo regole certe". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parla il sindaco Sacco

"Mi stupisce la reazione della Raggi e di quanti in queste ore manifestano preoccupazione per la chiusura della discarica della Mad srl ai rifiuti fuori Ato. Quando il sottoscritto sosteneva che i conferimenti in Ciociaria da Roma erano illegittimi presidiando il sito di Roccasecca con la polizia municipale alle 5 del mattino nessuno si è preoccupato - spiega il sindaco di Roccasecca, Giuseppe Sacco -. Quando sostenevo che Colleferro non doveva essere chiusa perché era l’unica alternativa possibile per la capitale nessuno si è preoccupato. Quando sostenevo che i rifiuti da Roma avrebbero accelerato l’esaurimento della discarica di Roccasecca nessuno si è preoccupato. Ora che il danno è fatto si cade dal pero. La realtà è che per anni nessuno aveva mai sollevato i problemi e certe situazioni si superavano in silenzio a discapito delle province mute e rassegnate. Forse è il momento di comprendere che ognuno deve fare la propria parte e che le regole sono uguali per tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento