Rifiuti, Zingaretti lancia il Total Revamping dei TMB. Ma le idee in regione ancora non sono del tutto chiare (Video)

Ieri, finalmente, potrebbe essere stata una giornata importante per il discorso della smaltimento dei rifiuti nel Lazio. Il Presidente Zingaretti è venuto a Frosinone ed a Ferentino ed insieme all’Assessore Buschini hanno presentato quella che...

 
Ieri, finalmente, potrebbe essere stata una giornata importante per il discorso della smaltimento dei rifiuti nel Lazio. Il Presidente Zingaretti è venuto a Frosinone ed a Ferentino ed insieme all’Assessore Buschini hanno presentato quella che dovrebbe diventare una svolta green che è iniziata con i 2 bandi da 58 mln destinati alla gestione del rifiuto organico. 36 milioni per l’acquisto di impianti per la produzione di compost di dimensioni varie, e 21,7 milioni per le ‘isole ecologiche’ che potranno anche venir modernizzate ove già esistono. La tecnologia assolutamente inodore e priva di rischi ecologici, l’impianto più piccolo può servire 60 famiglie con la prima produzione del terriccio di ‘compost’ dopo 40 giorni per poi procedere a ciclo continuo.

Per completare il ciclo il presidente Zingaretti ha parlato anche di Revamping totale (Vedi video in alto) di tutti gli inceneritori presenti sul territorio regionale e quindi anche di quello di Colleferro ed è proprio questo il punto principale di tutto il nodo soprattutto per le zone a sud di Roma e della Valle del Sacco e dopo le mobilitazioni di massa del 28 giugno. Secondo il presidente della Regione la riconversione dei TMB significa creare degli impianti di creazioni (trasformazioni) di nuovi materiali senza bruciare nulla. Buschini, invece ha sempre parlato di fabbriche di multi materiale e CSS che invece prevede l’incenerimento dei materiali che arrivano negli impianti. Buschini nei giorni scorsi se l’era presa, pubblicamente, con quei sindaci ed amministratori del PD che hanno manifestato a Colleferro contro il Revamping ed in primis contro il presidente del suo partito Domenico Alfieri.

Di fatto, passateci l’eufemismo, in Regione ancora non hanno affatto le idee chiare sul cosa far diventare i TMB come quello di Colle Sughero dove alcune ditte stanno lavorando all’interno sulla linea regionale ed intanto, proprio oggi, è iniziato il sit-in di protesta dell’associazioni ambientaliste della zona a sud di Roma sotto la sede della giunta regionale su via Cristoforo Colombo a Roma.



Dan. Flav.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento