Scappano ad un posto di blocco con la moto, mandano un carabiniere in ospedale. Multa di 7000 mila euro

Il militare ha colpito violentemente il mezzo a due ruote rompendosi il polso. I due ragazzi di Ripi sono stati rintracciati dopo accurate indagini

Hanno pensato di fare una furbata degna dei miglior film polizieschi e dopo aver rallentato all’alt imposto dai carabinieri hanno accelerato di colpo e si sono dati alla fuga. La bravata che ha avuto anche delle conseguenze abbastanza serie per il militare sulla strada è avvenuta nelle ore scorse a Ripi, paese nel sud della provincia di Frosinone.

La fuga al posto di blocco

Qui, come detto, i carabinieri mentre stavano facendo un posto di blocco in via Succure Miseris hanno imposto l’alt a due ragazzi in sella ad una moto. Nel ripartire a folle velocità il mezzo a due ruote ha battuto violentemente sul braccio del carabinieri che è stato portato d’urgenza all’ospedale Spaziani di Frosinone con un polso rotto.

Rintracciati e multati con 7000 mila euro

I carabinieri, quindi, si sono messi sulle tracce dei due ragazzi, poco più che maggiorenni, che sono stati individuati. La moto di cilindrata 125 cc era priva di bollo ed assicurazione ed inoltre il giovane non aveva il patentino per guidarla. Tutti e due gli autori di questo assurdo gesto sono stati sanzionati con una pesante multa di 7000 euro e denunciati per lesioni e guida senza patente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento