Rocca d'Arce, scoperto un nuovo cimitero...di cassonetti

La denuncia sul web. Cittadino indignato riprende le immagini dello scempio e svela il mistero di un pozzo

 

Scoperto un nuovo cimitero nelle campagne del comune di Rocca d'Arce. Non un antico sito archeologico bensì un cimitero di cassonetti. La macabra scoperta è stata denunciata attraverso un video pubblicato sulla pagina facebook "la voce di Rocca d'Arce", di cui vi mostriamo le immagini. Decine e decine di cassonetti di proprietà del comune acculati nel sottobosco. Un paesaggio naturale vittima dello scempio umano. Ma non finisce qui.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carcasse di televisori

All'intero dei bidoni sono "custoditi" grandi quantità di rifiuti ingrombranti. Da come si può vedere dal video si tratta delle carcasse  di televisori del vecchio tipo, ovvero con tubo catodico. Il mistero s'infittisce. Cosa ci sarà al di là della barriera? A svelarlo è il protagonista del video-inchiesta che mostra le tubature di un pozzo scavato.

Un pozzo che potrebbe risolvere la situazione di alcune contrade di Arce

"Otto litri di acqua al secondo, mezzo metro cubo ogni 2 minuti. - esclama il cittadino indignato - Cinquecento litri di acqua dal pozzo che potrebbe essere tirato e portato sulla rete di Acea. Ma questo non viene fatto. L'acqua - continua a documentare l'autore del video - è di proprietà di tutti ed il comune di Rocca d'Arce ne è titolare. Alcune contrade  di Arce in questi giorno sono all'asciutto e portare l'acqua da qui basterebbero 400 mt di tubo. Ma questo non avviene". 

Si attendono risposte.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento